Sbaffo l’arma in più dei lupi. L’agente: “Ringrazia Rastelli, sul futuro…”

Sbaffo l’arma in più dei lupi. L’agente: “Ringrazia Rastelli, sul futuro…”

Doppio pari, contro Bologna e Trapani. Ma l’Avellino fa comunque festa. La truppa di Massimo Rastelli. Ultima sfida andrà di scena al “Rigamonti” contro il Brescia, già retrocesso, in LegaPro. Il sogno nel cassetto si chiama Serie A. I lupi, ora come ora, possono contare su un’arma in più. Alessandro Sbaffo. Classe ’90 piedi buono veste il ruolo di trequartista. La società di Piazza Libertà lo ha prelevato dal Latina, a gennaio, in cerca del riscatto. Riuscito perfettamente. “Sta molto bene ora – ha spiegato il procuratore, Silvio Pagliari, del numero undici al sito GianlucaDiMarzio – Ad Avellino ha avuto la fortuna di trovare un allenatore e un direttore sportivo che gli hanno dato fiducia, e lui li sta ripagando con prestazioni eccezionali”. Il metronomo della mediana biancoverde è di proprietà del Chievo Verona. Con gli scaligeri, Sbaffo, ha esordito in massima serie a 17 anni nel 2010. Il centrocampista non ha fretta di conoscere il suo futuro, però: “Aspettiamo la fine della stagione, è presto per fare qualsiasi tipo di valutazione. Due sono le certezze: l’Avellino vanta un diritto di riscatto nei suoi confronti, lui sarebbe ben felice di restare. L’impatto con la città e con l’ambiente è stato molto positivo per Alessandro”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy