Schiavon fuori: scelta tecnica o societaria?

Schiavon fuori: scelta tecnica o societaria?

Solo ad Avellino i calciatori in scadenza di contratto che non rinnovano o non accettano destinazioni diverse sono messi alla berlina. Togni, adesso Schiavon, la passata stagione Fabbro. Ma possibile che non possono essere ritenuti utili alla causa? Schiavon ad esempio, considerata già l’assenza di Angelo D’Angelo, non poteva essere arruolato per Cagliari? Non poteva essere convocato? Scelta tecnica? Scelta societaria? Perchè? Perchè un calciatore che in questa stagione chiude un triennio tutto sommato più che positivo, deve essere visto tristemente, a fine partita, per il corso di Avellino mentre la squadra ha rischiato di affondare a Cagliari? Davvero Schiavon, oggi, è così messo male ma non poter strappare un posto da titolare allo Zito di turno? O ad un evanescente Bastien? Perchè? La domanda è perchè? Se la scelta è tecnica è discutibile. Anche se è societaria. Perchè sempre in libro paga resta, avendo un contratto in scadenza a fine giugno prossimo. Schiavon si è sempre dimostrato un ottimo professionista. In attesa di ricevere risposte alla domanda “Perchè”?, è il momento di fare già quadrato ed evitare di aprire casi all’interno di uno spogliatoio che da sempre, è stato sempre compatto e coeso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy