Serie B: Crotone superstar, Bari e Novara tengono il passo

Serie B: Crotone superstar, Bari e Novara tengono il passo

Commenta per primo!

Crotone superstar. Dopo aver fatto tremare il Milan a San Siro in Coppa Italia costringendo i rossoneri ai supplementari, la squadra di Juric ha vinto allo Scida il big match della giornata contro il Cesena scavalcando (in attesa che giochi domani), il Cagliari in vetta alla classifica. Rientro amaro, dunque, per Drago nello stadio che lo ha visto protagonista negli anni scorsi. Equilibrio per tutto il primo tempo, poi nella ripresa i pitagorici hanno fatto emergere maggiore propensione offensiva, segnando la rete del vantaggio con il solito Budimir e arrotondando nel finale con Balasa. Ricci, scuola romanista, ancora tra i principali protagonisti per la squadra calabrese. Non perde colpi al San Nicola il Bari di Davide Nicola che rimanda a casa malamente l’Ascoli dell’ex Devis Mangia. Sesta vittoria casalinga di fila per i baresi, settimo ko (e una sola vittoria) il ruolino esterno per i bianconeri. Valiani alla fine del primo tempo, Rosina su rigore all’inizio della ripresa e Maniero nel finale gli autori delle reti che hanno regalato tre punti alla squadra di casa e permesso di raggiungere a quota 32 al secondo posto il Cagliari (che ha una gara da giocare). Vittoria (terza di fila) di forza e di grande voglia per il Novara, che si porta al quarto posto in graduatoria dopo il 4-1 sul Lanciano. Eppure le cose si erano messe male per la squadra di Baroni: un’ingenuità di Gonzalez era costato il rosso (17′) e per mezz’ora i piemontesi hanno subito l’inferiorità numerica, ripristinata prima dell’intervallo dal doppio giallo per Bacinovic.
Nella ripresa, tutt’altra storia, con Rodriguez che ha aperto le marcature, pari momentaneo di Padovan per il Lanciano, quindi negli ultimi 15′ pioggia di gol con Faragò, Galabinov e Corazza. Il Pescara pareggia 2-2 in casa contro lo Spezia di Di Carlo (primo punto sulla panchina ligure) ma ha molto da recriminare soprattutto per non aver chiuso prima il match. Avanti 2-0 grazie a Fornasier e Lapadula, l’undici di Oddo avrebbe potuto arrotondare ancora il punteggio, invece nel finale ha subito la rete del 2-1 di Catellani e addirittura il 2-2 segnato da Terzi su un rigore contestato (Oddo espulso). Risale il Trapani, che sfrutta il fattore campo e non senza difficoltà batte l’Avellino davanti ai propri tifosi festeggiando al meglio le 100 gare in serie B sotto gli occhi del presidente Abodi. Dopo il rosso a Petricciuolo (34′) e il rigore parato da Frattali a Montalto, la squadra di Tesser va sotto per via della rete di Coronado. Nella ripresa riesce anche a pareggiare con D’Angelo, ma subisce ancora una rete della squadra di Cosmi che coglie i tre punti grazie a Citro. Terza vittoria esterna della Ternana, cui la cura Breda pare funzionare. Le fere espugnano il difficile campo della Pro Vercelli: vantaggio ternano con Ceravolo, pari nella ripresa di Mustacchio ma in extremis arriva il gol del giovanissimo Palumbo che regala tre punti. Infine, prosegue male l’avventura di Mutti sulla panchina del Livorno: secondo ko consecutivo per il neo tecnico dei labronici, questa volta battuti 3-1 a Latina. Schiattarella e Olivera portano avanti i pontini, il capocannoniere Vantaggiato accorcia, nel finale arriva la rete definitiva del neo entrato Jefferson. Dopo gli anticipi di ieri, la giornata si concluderà domani con il testa coda tra Cagliari e Como e con il match tra Vicenza e Salernitana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy