Serie B: il Crotone frena la corsa, Cagliari e Nova non sbagliano

Serie B: il Crotone frena la corsa, Cagliari e Nova non sbagliano

Commenta per primo!

Crotone pari, Cagliari vince il big match con il Bari, restano sempre loro le regine della serie B. Il Crotone va vicino alla vittoria ma alla fine torna dalla trasferta di Latina con un punto che non fa comunque perdere alla squadra di Juric la vetta della classifica. Molto equilibrio in campo, Esposito porta in vantaggio i pontini nel primo tempo, poi nella ripresa Crotone arrembante che pareggia su rigore con Ricci e passa in vantaggio con il solito Budimir. La squadra di Somma resta in dieci (rosso ad Olivera) ma pareggia nel finale con Acosty. Ne approfitta il Cagliari, che rintuzza sui calabresi (ora a -1) grazie alla vittoria sul Bari al Sant’Elia, al termine di un match dalla rara intensità. Melchiorri e Sau portano avanti i sardi, Rosina riapre il match direttamente su punizione, nel finale Sau si fa respingere da Guarna un rigore, ma i sardi resistono e portabo a casa la vittoria. Il Novara non conosce ostacoli e vince la sesta gara di fila (11esima nelle ultime 13) espugnando il campo dell’Ascoli che permette alla squadra di Baroni di diventare terza della classe. Galabinov e Gonzalez approfittano di qualche indecisione dei bianconeri che restano in dieci per il rosso ad Almici, riaprono il match con un rigore di Bellomo ma sono rimandati indietro nel finale da Nicolas Viola che segna in solitaria la rete dell’1-3 finale provocando la vivace protesta dei tifosi di casa. Brescia e Spezia si dividono la posta in palio: Calaiò porta in vantaggio la squadra di Di Carlo, nella ripresa pari di Andrea Caracciolo, alla sesta rete stagionale. Tra le rondinelle, espulso il tecnico Boscaglia e nel finale anche Kupisz. Va al Pescara il derby con la Virtus Lanciano. Caprari apre le marcature per la squadra di Oddo, Memushaj su rigore raddoppia poco dopo, Di Cecco riapre il match per la squadra di D’Aversa, ma finisce 1-2 con il Pescara che risale la china e il Lanciano che rimane al penultimo posto. Torna a vincere il Cesena e lo fa nettamente contro la Ternana, anche se non è stato facile come il punteggio può far pensare. Rossetti ha aperto le marcature nel primo tempo, poi nella ripresa bis e tris dei romagnoli con Kessiè e Caldara, nel finale il gioiellino Sensi su punizione ha chiuso il match sul 4-0. Continua a sorprendere l’Entella che ha avuto nettamente la meglio sul Vicenza. Costa Ferreira apre le danze, Galano rintuzza subito su rigore, poi solo Entella in campo, grazie anche ad errori della difesa degli ospiti. Una doppietta di Caputo (un gol su rigore) e una rete di Masucci hanno prodotto il 4-1 finale. Risale l’Avellino che vince di misura a Como grazie ad una rete nella ripresa del ceco Nitriansky, mentre il Trapani ce la mette tutta per vincere ma alla fine fa 1-1 con la Pro Vercelli: Coronado segna l’1-0, nella ripresa l’arbitro annulla il 2-0 siciliano e Beretta dall’altra parte segna l’1-1 finale. Il campionato tornerà tra martedì e giovedì.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy