Serie B: la Top 11 della 27^ giornata

Serie B: la Top 11 della 27^ giornata

27^ giornata in Serie B. Il Cagliari batte il Pescara e allunga le mani sulla serie A. Resta in scia solo il Crotone, staccate tutte le altre. In zona playoff, piccoli passi per Cesena e Bari, continua la crisi di Brescia e Novara. Bene Entella e Spezia, mentre l’Avellino impatta a Vicenza e perde qualche colpo.
Ecco il top team di giornata, 4-3-3 affidato a Roberto Breda, tecnico della Ternana.

Cordaz (Crotone): La Salernitana ci prova svariate volte, ma lui si piega soltanto a Coda. Più volte miracoloso, conferma di essere uno dei migliori portieri di tutto il campionato cadetto.

Schiattarella (Latina): Nella difesa a 5 di Somma, il jolly eccelle in entrambe le fasi. Dove lo metti sta. Punto prezioso per i pontini, il Bari invece non riesce proprio ad accelerare.

Ceccherini (Livorno): Timbra il cartellino sulla spizzata di Vantaggiato, poi ingaggia un bel duello con Djuric. Attento e sicuro. Piccolo passo, ma il Livorno si lascia alle spalle la batosta di La Spezia.

Meccariello (Ternana): Nel bene e nel male a Novara fa tutto lui. Prima segna il 2-0, poi riapre i giochi con un clamoroso autogol. Troppo tardi comunque per Baroni, le fere continuano a volare.

Migliore (Spezia): Preciso e puntuale, un motorino sulla fascia sinistra. Piazza sulla testa di Nene’ il pallone del vantaggio. Di Carlo vola, lo Spezia sogna in grande.

Kone (Cesena): Con l’ingresso di Sensi cresce e insieme a luiprende in mano la mediana. Suo l’inserimento perfetto per il gol del pareggio. Drago sorride e avvicina il Pescara.

Scavone (Pro Vercelli): La Pro alla fine si fa ribaltare ma il suo gol di tacco, sull’ennesimo assist di Mammarella, è una vera perla. Una genialata che meritava di raccogliere qualche punto.

Falletti (Ternana): Accelerazione devastante e pallone preciso all’angolino. Il faro della Ternana continua ad essere lui. Stagione da applausi, la migliore da quando gioca in Italia.

Giannetti (Cagliari): Il suo ingresso è decisivo per la rimonta sarda. Inganna Lapadula con una perfida spizzata. Rastelli saluta la compagnia e prepara lo champagne.

Di Carmine (Entella): 2 gol da rapace d’area, rigore ed espulsione procurati. Con Caputo a mezzo servizio ci pensa il nuovo bomber a proiettare Aglietti sempre più in alto.

Petagna (Ascoli): Dopo i 2 gol al Brescia, quello decisivo al Como. Mangia si aggrappa a lui per uscire dalle sabbie mobili. E l’Atalanta, che lo ha preso per luglio, si frega le mani.

All. Breda (Ternana): Cinica e spietata. La sua Ternana sbanca Novara e cambia obiettivo. Classifica puntellata, ora si può dare uno sguardo importante alla zona playoff.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy