Serie B: Partenze sprint di Livorno e Trapani, domani tocca all’ex Rastelli

Serie B: Partenze sprint di Livorno e Trapani, domani tocca all’ex Rastelli

Commenta per primo!

Primi “botti” nel campionato di serie B. Artefici dei fuochi d’artificio il Livorno di Panucci, il Trapani di Cosmi e la neopromossa Salernitana di Torrente, ai danni rispettivamente del Pescara di Oddo, della Ternana di Toscano e dell’Avellino di Tesser. All’Armando Picchi gli amaranto toscani hanno letteralmente asfaltato (4-0) gli irriconoscibili delfini abruzzesi, in dieci dal 5′ per l’espulsione del portiere Fiorillo, grazie alla doppietta di Vantaggiato (al 6′ su rigore e al 33′) e alle reti di Ceccherini (al 42′) e di Fedato (al 53′). Allo stadio Provinciale di Trapani i granata hanno regolato i neroverdi umbri, imponendosi per 3-0, con la doppietta di Torregrossa (al 19′ e al 51′) e il sigillo di Coronado (al 52′). Nel derby campano giocato in un Arechi stracolmo, sotto gli occhi del soddisfatto patron Lotito, gli altri granata della B hanno battuto i cugini dell’Avellino per 3-1. Anche qui c’è stata una doppietta, firmata da Gabionetta, al 12′ e al 56′; in mezzo c’è stato il momentaneo pareggio di Trotta; allo scadere la terza rete della Salernitana, firmata da Troianiello. Successi interni pure per il Perugia di Bisoli e la Pro Vercelli di Scazzola. Gli umbri hanno superato per 2-0 il Como di Sabatini, grazie alle reti siglare da Del Prete al 44′ e da Ardemagni al 73′; i piemontesi hanno sconfitto 2-1 la Virtus Lanciano. All’iniziale vantaggio dei padroni di casa, firmato da Gatto al 42′, ha risposto al 56′ Ferrari. Poi, al 67′ è stato espulso, per doppia ammonizione Bacinovic, e al 78′ Castiglia, di testa, ha siglato la rete decisiva. Soltanto una la vittoria corsara. Il Vicenza di Marino, dopo aver sofferto per un tempo, ha superato di misura (1-0) il Modena di Crespo con un rigore trasformato da Giacomelli, al 63′. A seguire, al 67′ e al 68′ il gialloblù Beligheri ha rimediato due cartellini gialli, lasciando i suoi compagni in dieci uomini, scatenando l’ira dei tifosi all’indirizzo del contestato arbitro Pasqua. A chiudere le gare delle 15, infine, il pareggio per 1-1 di Novara-Latina. In vantaggio al 29′ i piemontesi di Baroni, poi costretti all’inferiorità numerica, al termine del primo tempo, per l’espulsione diretta di Garofalo. Allo scadere (al 94′), dopo il rosso diretto inflitto al laziale Calderoni (al 90′), gli ospiti hanno acciuffato il pareggio con la rete di Brosco. Ieri, nell’anticipo (Open day), il Cesena di Drago ha battuto in casa, per 2-0, il Brescia di Boscaglia grazie ai gol messi a segno da Rosseti e Ragusa, rispettivamente al 2′ e al 6′. In campo al momento, al San Nicola, Bari e Spezia; chiuderanno la prima giornata, col posticipo di domani, in un Sant’Elia gremito, Cagliari e Crotone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy