Spezia-Avellino, i lupi divorano le aquile di Bjelica. E’ semifinale playoff

Spezia-Avellino, i lupi divorano le aquile di Bjelica. E’ semifinale playoff

Spezia (4-2-3-1): Chichizola; Milos, Piccolo (30′ st Valentini), Bianchetti, Migliore; Brezovec, Juande; Kvrzic (1′ sts De Las Cuevas), Catellani, Situm; Nenè (29′ pt Giannetti). A disp.: Nocchi, De Col, Acampora, Stevanovic, Gagliardini, Canadjija All.: Nenad Bjelica.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Almici, Ely, Pisacane, Visconti; Kone, Arini, Zito; Sbaffo (14′ st D’Angelo; 1′ pts Schiavon); Trotta (19′ st Comi), Mokulu. A disp.: Gomis, Fabbro, D’Angelo, Regoli, Vergara, Schiavon, Bittante, Angeli.All.: Massimo Rastelli.

Arbitro: Claudio Gavillucci della sezione di Latina.

Guardalinee: Giovanni Colella della sezione di Padova e Alessandro Lo Cicero della sezione di Brescia.

Addizionali: Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano e Luigi Nasca della sezione di Bari.

Reti: 40′ Zito (A); 26′ st Brezovec (S), 7′ pts Comi (A)

Note: espulso al 41′ pt Arini per somma di ammonizioni; ammoniti al 9′ pt Kone (A), al 20′ pt Brezovec (S), al 33′ pt Mokulu (A), al 6′ st Sbaffo (A), al 41′ st D’Angelo (A), al 4′ sts Zito (A), al 10′ sts Pisacane (A); recupero 2′ pt, 5′ st, 1′ pts; angoli 9-1.

L’Avellino si qualifica per le semifinali dei playoff del campionato della Serie B grazie alla vittoria per 2-1 in casa dello Spezia dopo i tempi supplementari. Una autentica impresa quella degli irpini di Rastelli al Picco, in dieci dalla fine del primo tempo ma capaci prima di resistere alle sfuriate liguri e poi di trovare la zampata vincente con Comi. Venerdì l’Avellino affronterà al Partenio il Bologna nella gara di andata delle semifinali; per lo Spezia la stagione invece termina qui.  Partita equilibrata e dai ritmi altissimi. Nel primo tempo Avellino in vantaggio al 40′ con Zito che approfitta di un liscio di tutta la difesa spezzina per battere Chichizola. Lo Spezia protesta in modo vibrante per un rigore non dato a Giannetti dal signor Gavillucci. Prima dell’intervallo, però, l’Avellino resta in dieci per l’espulsione di Arini dopo un calcione rifilato a Juande.
Nel secondo tempo, lo Spezia forte della superiorità numerica schiaccia l’Avellino nella sua metà campo e al 71′ trova il meritato pareggio con il croato Brezovec che risolve una mischia in area irpina con un forte destro rasoterra. Avellino tenuto in partita dall’ottimo  portiere Frattali, che para tutto il parabile e quando non ci arriva lui è la sfortuna a negare il gol a Giannetti con un colpo di testa in pieno recupero di un soffio a lato. La beffa per i liguri è dietro l’angolo con il gol in mischia di Gianmario Comi che in apertura di supplementari regala all’Aventino il nuovo vantaggio. Attimi di paura per il malore accusato da D’Angelo in panchina, il centrocampista dell’Avellino è stato portato via in barella. Inutile l’assalto finale dello Spezia, gli irpini resistono e festeggiano.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy