Squadra fallita, battuto il Lanciano. Il Bari fa festa con 8mila sugli spalti

Squadra fallita, battuto il Lanciano. Il Bari fa festa con 8mila sugli spalti

Società fallita con i libri contabili depositati venerdì in Tribunale. Ma squadra che lotta per la maglia e che riesce a battere il più quotato Lanciano. Quasi un favore anche all’Avellino. Ma quello che più stupisce sono i 7970 spettatori. In 8mila al San Nicola di Bari per stare al fianco della squadra. Numeri importanti. Un motivo in più, sabato, per esserci. Questo il tabellino della gara Bari-Lanciano

BARI (4-3-3): Guarna 7.5; Sabelli 5.5, Ceppitelli 6.5, Polenta 6, Calderoni 5.5; Defendi 6, Fossati 6, Lugo 6; Galano 6.5 (38′ st Chiosa sv), Joao Silva 5.5 (45′ st Cani sv), Beltrame 5 (10′ Nadarevic 4). In panchina: Pena, Samnick, Zanon, Mercadante, Santeramo, Lores. Allenatore: Alberti-Zavettieri 6.5.

LANCIANO (4-3-3): Sepe 6; Aquilanti 6, Troest 6, Amenta 6, Mammarella 5.5; Paghera 6 (13′ st Casarini 5.5), Minotti 6 (28′ st Ragatzu 5.5), Di Cecco 6; Piccolo 6 (25′ pt Comi 5), Falcinelli 5.5, Thiam 5.5. In panchina: Branescu, De Col, Nunzella, Vastola, Gatto, Turchi. Allenatore: Baroni 6.

ARBITRO: Gavillucci di Latina 5.5

RETE: 33′ pt Ceppitelli.

NOTE: giornata tiepida, terreno in discrete condizioni, spettatori 7970. Al 36′ st espulso Nadarevic per comportamento non regolamentare. Ammoniti Calderoni, Minotti, Paghera, Defendi, Thiam, Mammarella. Angoli 8-1 per il Lanciano. Recupero: 3′; 6′.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy