Stadio devastato, arriva l’affondo di Maroni: “Chi è colpevole merita il daspo a vita”

Stadio devastato, arriva l’affondo di Maroni: “Chi è colpevole merita il daspo a vita”

Daspo a vita per chi ha devastato lo stadio Franco Ossola di Varese. E’ quanto propone Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, a margine dell’assemblea generale di Confagricoltura Varese. “Questa gente – dice – va identificata, chi è colpevole dovrebbe ricevere un Daspo permanente. Non dovrebbe più entrare allo stadio per tutta la sua vita“. La partita Varese-Avellino in programma ieri è stata rimandata a questo pomeriggio a causa di alcuni atti vandalici compiuti due notti fa notte nello stadio: panchine devastate, terreno di gioco rovinato e porte segate nella notte. Il governatore ha ricordato di essere stato un promotore di misure rigide contro il calcio violento. “Un impegno – ricorda – che mi è costato anche pesanti attacchi da parte di alcuni gruppi ultras. Questa però è la strada da seguire. Chi compie devastazioni come quelle allo stadio di Varese, va identificato e processato, ma la sanzione più grave per questi ‘faziosi’, non ‘tifosi’, è non poter più mettere piede allo stadio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy