Tesser: “Ci godiamo i tre punti, ma c’è tanto da migliorare”

Tesser: “Ci godiamo i tre punti, ma c’è tanto da migliorare”

Commenta per primo!

Chi osa vale e vince. L’Avellino getta il cuore oltre l’ostacolo conquistando una grandissima vittoria. Soddisfatto il tecnico dell’Avellino Attilio Tesser “Non si tratta di coraggio o meno oggi sentivamo le scorie del derby. C’era una grande lentezza nel fraseggio, ogni volta che ripartivano abbiamo rischiato. La differenza è stata fatta da questa situazione. Il Modena ha giocato bene e abbiamo vinto. Nella passata settimana è capitato lo stesso al contrario. Portiamo a casa tre punti importantissimi. La voglia di sudare non è mai mancata. I cambi? Ho ritenuto aver un punto di riferimento lì da vanti. Jidayi ha sbloccato la partita con una colpo di testa”. Coraggio di inserire Bastien “Il discorso che se viene in panchina vuol dire che conto di utilizzarlo. E’ pur vero che alcuni meccanismi devono essere ancora assimilati. Mi ha dato la vivacità giusta”. Luppi a spasso con Biraschi: “Avevamo preparato la partita così. Diventa naturale che se il giocatore avversario fa altro…”. Difesa in bambola: “Sono state prese queste situazione con ingenuità. Purtroppo sono gli stessi errori. Dobbiamo crescere moltissimo. Oggi ha giocato D’Angelo è il risultato non è cambiato. C’è ancora tanto da migliorare. Questa è una squadra nel pre campionato può valere tanto ma con il Palermo hanno dato il massimo”. Mokulu o Insigne: “Roberto stava entrando ma ho preferito far entrare Jidayi. Mokulu sa tener palle e cavalcare lì in avanti. Mi serviva quel tipo di giocatore. Non volevo mollare lì davanti”. Tavano in ombra: “Mi aspetto qualcosa in più da tutti non solo da Ciccio. Lui è un giocatore che va servito alla meglio. Il concetto che Tavano ha un determinato tipo di gioco”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy