Tesser ha le idee chiare: “Nessun proclama, l’entusiasmo dei tifosi straordinario”

Tesser ha le idee chiare: “Nessun proclama, l’entusiasmo dei tifosi straordinario”

“Ieri sera è stata una serata molto bella e dico con onestà intellettuale che mi aspettavo questo calore dei tifosi. Ci fa sentire quel dovere di ripagare .” Attilio Tesser ha le idee chiare sulla missione che lo aspetta alla guida dell’Avellino al lavoro da circa 24 ore: “La cosa positiva è la tranquillità dei ragazzi, il gruppo è coeso. La squadra in ritiro , al di là del lavoro fisico 8che resta fondamentale), dovrà fare gruppo e cercare la giusta chimica perché ci sono dei giocatori che sono nuovi. L’entusiasmo di ieri sera deve essere contagioso per quanto ci riguarda. Dovremo essere più aggressivi degli altri.” Su futuri innesti e le aspettative afferma: “Non mi piace fare proclami perché chi lo ha fatto è stato smentito negli ultimi anni. Vedete Latina, il Modena, il Bari. Possiamo essere una sorpresa e dobbiamo dare delle valutazioni. Sarebbe troppo facile dire che andiamo in serie A. Il gruppo potrà far bene, dobbiamo prendere fiducia nei nostri mezzi e toglierci del soddisfazioni. Guardiamo ai trentacinque punti al girone d’andata.” L’occasione è propizia per provare a capire quali saranno i due nomi che il presidente taccone ha annunciato nel corso della festa del ritorno del vecchio logo lunedì sera: “Non so se sarà Lodi chepuò fare sia interno sia davanti difesa, sono per giocatore con buona interdizione ma che dia anche una buona copertura. Davanti alla difesa è un ruolo delicato, lì occorre elemento di garanzia. Se dovesse uscire Togni gradiremmo un elemento di ottima alternanza.” Per Tesser, infine, quella coi lupi è la prima volta da capoallenatore in un allenatore del Sud: “E’ stimolante giocare in una piazza calda come Avellino, non ho mai allenato al Sud ma nemmeno prima di Terni avevo allenato al centro Italia. Dopo Cosmi sono il più vecchio allenatore della cadetteria ma il Meridione lo conosco bene per aver giocato cinque anni tra Napoli e Catania.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy