Tesser non capisce più nulla: perchè continuare a farsi male?

Tesser non capisce più nulla: perchè continuare a farsi male?

di Massimiliano Santosuosso, @MaxSantosuosso

“Sono sereno. La società deve decidere”. Poche parole sul suo futuro. Ma Tesser ha passato la palla alla dirigenza. Che ha glissato, ancora una volta. Decidendo di non scegliere. O meglio, di confermare la fiducia all’allenatore. Avellino in piena zona play-out, Avellino che continua ad avere occasioni buone per allontanarsi dalle sabbie mobili della classifica e continua a sprecarle. La domanda è: perchè? Forse la domanda ce l’abbiamo. C’è poca qualità. Poca qualità dietro, sempre poca qualità in mediana. E poi capitano giornate come queste dove Trotta torna ad essere un calciatore normale, Mokulu sbaglia gol a due passi dalla linea senza portiere e le prendi. Le prendi dopo essere andato in vantaggio di un gol negli spogliatoi per non uscirne più. Perchè nel secondo tempo il Perugia ha dominato meritando e legittimando una vittoria che poteva essere più rotonda. Ma Tesser non ci capisce più nulla. Ha bocciato Nitriansky, ha rinunciato a Tutino (che lo hanno preso a fare?), ha mandato in naftalina Petricciuolo (non doveva essere una promessa?). In realtà ha bisticciato più lui con i calciatori in 4 mesi che Rastelli in tre anni. Troppe bocciature, troppe prese di posizione. E’ in bambola il tecnico. Dall’alto della sua esperienza ha paura. Adesso. E non è nemmeno assistito dalla fortuna. Troppi infortuni muscolari. La storia del calcio insegna che se i calciatori cadono come birilli per noie muscolari delle due una: o sono gracili o si sbaglia la preparazione. Ormai si contano gli infortunati come soldati al fronte in guerra: non c’è gara dove non se ne infortuna uno. Non è un caso: hanno sbagliato la preparazione. E la cosa grave che inconsciamente Tesser lo ha anche ammesso oggi nel dopo gara quando ha detto che nel secondo tempo la squadra era sulle gambe. E allora cosa aspettare? Bisognerà aspettare altre sconfitte e rendere la situazione di classifica grave per mandare via un tecnico che ormai ha la vista offuscata e poche idee per cercare di rianimare l’Avellino? Qualcuno davvero pensa che il rientro di Castaldo servirà a dare più forza all’Avellino? Ma stiamo scherzando? Se non stiamo scherzando l’unico modo per dare la scossa è mandare via l’allenatore. E magari provare a recuperare quei calciatori da sempre ai margini. Con tutta l’emergenza e gli infortuni che ci sono, vuoi vedere che ne viene fuori una cosa positiva? Forse si. ma la società ha deciso di non scegliere. Tesser resta. Purtroppo, aggiungiamo noi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy