D’Angelo: “Mi sento questa maglia cucita addosso e vincere il derby è speciale”

D’Angelo: “Mi sento questa maglia cucita addosso e vincere il derby è speciale”

Capitan D’Angelo è stato uno dei migliori in campo lottando su ogni pallone e andando anche vicino al gol. In conferenza stampa spiega che: “Un derby è un derby, una partita molto studiata. Abbiamo rischiato qualcosa su palla inattiva ma siamo venuti fuori nel secondo tempo per dare una gioia all’intera provincia in una partita che abbiamo meritato”.

Il capitano spende qualche parola anche su Trotta: “Marcello non poteva salutarci in modo migliore. Gli ho detto questo, se proprio devi ci lasci nel migliore dei modi e sono contento per te”.

Cilentano nato a Salerno ma il capitano biancoverde ci tiene a sottolineare che: “Vincere questa partita è qualcosa di speciale in termini di identità perchè mi sento questa maglia cucita addosso e vincerla per me è come per ogni irpino qualcosa di speciale. Pagherò la pizza ai miei amici di Salerno e penso che è stato un bellissimo derby “.

Poi il capitano pone l’attenzione sul momento magico dei lupi: “Quando si vince è facile sorridere ma non dobbiamo dimenticare quanto fango abbiamo mangiato. Ora abbiamo una mentalità diversa, ci sentiamo sicuri di noi e i risultati stanno arrivando. L’Avellino con questa voglia può volare sicuramente in alto. Affronteremo squadre difficili come il Cagliari e bisognerò stare attenti”.

Poi conclude su Zito: “Antonio è un amico e anche se cambi casacca l’amicizia rimane. I fischi ci stanno ma quando è andato via ha lasciato gli spogliatoi con le lacrime negli occhi”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy