Tutino è già un giallo: mai convocato

Tutino è già un giallo: mai convocato

E’ arrivato in grande spolvero. Dopo un brutto infortunio si è rimesso in discussione. Il Napoli lo ha mandato in Irpinia con il chiaro intento di fargli riacquistare minuti nelle gambe e, cosa importante, un posto in squadra magari non da protagonista ma da rincalzo. Ed invece per Tutino, per ora, manco un minuto negli impegni ufficiali. Non una convocazione in Coppa Italia contro Casertana e Palermo. Convocato nel trofeo Maio, a Lanciano, è stato l’unico a restare in panchina insieme ai portieri e a non essere impiegato. Un solo minuto nel trofeo Taccone contro l’Espanyol quando Tesser lo mandò nella mischia a pochi secondi dal triplice fischio finale al posto di Gavazzi.

Le mancate convocazioni e i pochi utilizzi hanno solo una riflessione di base: lo scugnizzo Tutino non piace a Tesser. O almeno, per ora, il tecnico non lo inquadra tatticamente nel suo schieramento. Ma il campionato è lontano ancora 3 settimane. C’è ancora tempo per convincere il mister. Certo è che, non si capisce come mai se un calciatore non viene impiegato nei test estivi, come possa poi essere schierato nelle competizioni ufficiali. A questo punto Tutino potrebbe chiedere di essere ceduto. Non conviene nè a lui, nè al Napoli, nè all’Avellino continuare la sua esperienza in Irpinia senza avere la possibilità di giocare nemmeno un minuto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy