Ultimissima: Spezia, ultima chiamata per Tesser

Ultimissima: Spezia, ultima chiamata per Tesser

Dentro o fuori. Vincere per non morire. A La Spezia. Piazza che evoca grandi ricordi ed imprese immense (vittoria che diede l’accesso alle semifinali play-off solo pochi mesi fa). L’Avellino ci arriva in serie utile da due turni (due pari) ma con una consapevolezza ormai certa. Per Tesser sarà l’ultima spiaggia. O porta a casa un risultato positivo o il suo destino è segnato. Taccone continua a predicare umiltà ma anche il patron si è spazientito. Vincere per non morire. E’ così. Non ‘è niente da fare. Ed anche il patron sembra essersi convinto che una sconfitta anche in terra ligure non farà altro che allungare una fiducia a tempo per una piazza che scalpita e che chiede a gran voce la testa del tecnico Tesser. Due le ipotesi in campo. Una porta ad un ex che è Franco Colomba. L’altra ad un irpino finito nell’occhio del ciclone dopo le dichiarazioni anti-Irpinia nelle passate stagioni ed è Walter Novellino. Più facile arrivare al primo che tornerebbe ad Avellino anche a piedi pur di rientrare nel grande calcio. Difficile arrivare al secondo ancora legato ad un contratto da 200mila annui a Modena. Indiscrezioni confermano come Novellino fu già contattato sul finire della stagione scorsa per un eventuale sondaggio dopo le polemiche su Rastelli (che fu poi riconfermato). Colomba resta una pista aperta. E’ tornato in Italia dopo l’avventura indiana al Pune City, sostituito da David Platt. Sono i due nomi caldi per un eentuale ed immediato dopo Tesser.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy