Uno scugnIZZO per l’Avellino. I biancoverdi espugnano Empoli

Uno scugnIZZO per l’Avellino. I biancoverdi espugnano Empoli

In conferenza Rastelli aveva dichiarato:”Ad Empoli conterà il risultato, vogliamo vincere”. La promessa è stata mantenuta l’Avellino ottiene i primi tre punti del 2014. I biancoverdi vincono di misura grazie alla rete siglata dallo scugnizzo di Scampia, Armando Izzo. Una vittoria che vale il terzo posto. Prestazione superba da parte di tutta la squadra. I “pretesti” di Rastelli sono stati mantenuti, i suoi ragazzi hanno dato attenzione a tutto giocando un match di grande spessore. Rastelli contro l’Empoli, vara ancora il 4-3-1-2. La novità assoluta è l’impiego dal primo minuto del belga, Benoit Ladrière che aggira da trequartista. Altra novità assoluta è l’impiego di Bittante nei quattro di difesa. Sarri invece che per il match ha dovuto fare meno di Eramo squalificato al suo posto Moro. Nonostante abbia giocato 90′ minuti in Under21 tra i titolari in difesa spazio al talentino Rugani.Primi minuti infuocati tanto che D’Angelo si guadagna il primo giallo per fallo su Verdi.Al 7′ è l’Avellino a farsi pericoloso.Su un’azione di calcio d’angolo i lupi hanno provato a battere la difesa empolese. Tiro di Ladrière ribattuto dal portiere Bassi. Il belga ci ha poi riprovato sulla ribattuta, ma la retroguardia toscana ha allontanato il pericolo.Ma l’Empoli ci prova con Tavano che lancia Croce, ma il centrocampista azzurro a tu per tu con Terracciano si fa ipnotizzare.Al 9′ gli azzurri pareggiano il conto dei gialli con Laurini per fallo su Castaldo. Nuovo squillo per l’Avellino che al 18′ ci prova dalla distanza, D’Angelo con un sinistro impegna Bassi, l’estremo difensore azzurro respinge con un pugno. Ritmi serratissimi dell’Avellino. Ci prova alla mezz’ora di gioco Tavano, che “sfortunato” non riesce ad impattare il pallone a pochi metri dalla porta difesa da Terracciano.Al 40′ ci prova Maccarone zigzagando la difesa biancoverde. Al 43′ ci prova ancora Tavano che viene servito alla meraviglia da Mario Rui. A chiudere la prima frazione di gioco si chiude con un bolide dai 30 metri di Moro, Terracciano è sulla traiettoria. Termina cosi il primo tempo.Un buon primo tempo da parte dei ragazzi di Rastelli. Il nuovo schema di gioco adottato sembra essere una mossa azzeccata, che contiene bene le sortite offensive dell’Empoli. Anche per i ragazzi di Sarri buon primo tempo, sortite offensive guidate dal duo Tavano-Maccarone e alle sortite offensive di Mario Rui.Un buon primo tempo da parte dei ragazzi di Rastelli. Il nuovo schema di gioco adottato sembra essere una mossa azzeccata, che contiene bene le sortite offensive dell’Empoli. Anche per i ragazzi di Sarri buon primo tempo, sortite offensive guidate dal duo Tavano-Maccarone e alle sortite offensive di Mario Rui. Un buon primo tempo da parte dei ragazzi di Rastelli. Il nuovo schema di gioco adottato sembra essere una mossa azzeccata, che contiene bene le sortite offensive dell’Empoli. Anche per i ragazzi di Sarri buon primo tempo, sortite offensive guidate dal duo Tavano-Maccarone e alle sortite offensive di Mario Rui. Un buon primo tempo da parte dei ragazzi di Rastelli. Il nuovo schema di gioco adottato sembra essere una mossa azzeccata, che contiene bene le sortite offensive dell’Empoli. Anche per i ragazzi di Sarri buon primo tempo, sortite offensive guidate dal duo Tavano-Maccarone e alle sortite offensive di Mario Rui. Nella ripresa è l’Avellino si propone prepotentemente in avanti, l’occasione capita a Castaldo. Liscio incredibile di Bassi Castaldo recupera il pallone e tenta il tiro-cross da posizione defilata. La difesa sbroglia la matassa. Cambio nell’Avellino al 52′ minuto di gioco, fuori il belga Ladrière dentro Galabinov. Al 53′ punizione di Ciano, Bassi smanaccia in angolo. Sugli sviluppi del corner battuto da Ciano svettano di testa in tre, arriva prima di tutti Armando Izzo che infila di testa Bassi, è l’1-0 per i lupi. Sul successivo cambio di fronte ci prova Maccarone con un sinistro che termina al lato. Al 58′, Empoli in dieci espulso. Fallaccio del francese Laurini su Pisacane. Ritmo tambureggiante da parte dell’Empoli, che va vicino al pareggio con Tavano che viene pescato con un passaggio millimetrico di Pucciarelli, Terracciano ipnotizza. Nuovo cambio nell’Avellino al 66′, fuori D’Angelo dentro Angiulli.Ennesimo giallo al 70′ di gioco. Cartellino sventolato alla volta di Eros Schiavon per fallo sul neo entrato Hysai. Gara fisica, giallo per Arini che trova il ginocchio di Maccarone al posto del pallone. E’ la sagra del giallo, arriva il cartellino anche per Maccarone per fallo su Schiavon e giallo per Fabbro per fallo su Pucciarelli. Sugli sviluppi del calcio di punizione Maccarone spedisce tra le braccia di Terracciano. L’Empoli resta in nove per doppia espulsione Laurini e Croce. Il francese per fallo su Pisacane il secondo per una gomitata rifilata a Angiulli. Di Paolo concede cinque minuti di recupero. Termina cosi la partita. Con il successo dei biancoverdi in quel di Empoli.

 

[Fonte:Il Corriere]

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy