Viabilità, sicurezza e consigli: tutto quello che c’è da sapere per assistere al derby

Viabilità, sicurezza e consigli: tutto quello che c’è da sapere per assistere al derby

Commenta per primo!

Il nuovo inizio del campionato di serie B e il derby tra Avellino e Salernitana è ormai alle porte. Sabato alle ore 15 andrà in scena al Partenio-Lombardi una delle partite più sentite della stagione. Tutto esaurito e oltre diecimila persone che assisteranno al match. Anche se non sono previsti particolari pericoli e avvisaglie di scontri si prevede un servizio d’ordine all’altezza dell’incontro. Saranno infatti circa 200 gli agenti impiegati per assicurare il normale svolgimento di tutte le attività. Per quanto riguarda la logistica legate alle due tifoserie non ci sarà timore che queste entrino in contatto.

I tifosi della Salernitana verranno scortati fino all’entrata nord dello stadio e arriveranno all’impianto di via Zoccolari tramite la strada che porta dal nucleo industriale di Avellino a Contrada Amoretta proseguendo per via Annarumma. Percorso che sarà off limits per ogni tifoso irpino che potrà arrivare allo stadio percorrendo esclusivamente Via Francesco Tedesco o via Zoccolari e via Scandone se provenienti da Tuoro Cappuccini.

Per quanto riguarda l’area dello stadio ci sono indicazioni venute fuori da una riunione tra le Questure di Salerno e Avellino, tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine del capoluogo e a cui hanno partecipato anche l’architetto Genovese e il colonnello Luigi Lallo in rappresentanza dell’US Avellino. Il consueto mercato verrà sgombrato entro le ore 12 e l’appello ai tifosi è quello di recarsi allo stadio in largo anticipo per evitare spiacevoli file ai tornelli. Non ci sarà la possibilità di accedere non solo senza biglietto ma anche senza assenza di documento di identità. I cancelli saranno aperti alle 13 e la società è al vaglio di un modo alternativo di accesso per i tifosi irpini anche legato al fatto che non ci sono abbonati cche dovranno entrare allo stadio ma solo tifosi muniti di biglietto.

Dalla riunione è emerso che i controlli saranno rigidi e i tifosi sono invitati a recarsi allo stadio senza fumogeni, oggetti vietati atti ad offendere, e qualsiasi altri materiali vietati a norma di legge.

La tifoseria irpina è sempre stata corretta e questo è stato riconosciuto da tutti con il derby che sarà l’ennesimo segnale di questa civiltà sportiva insita nel popolo biancoverde.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy