Basket Avellino- Il Bc Irpinia sogna lo sgambetto nel derby, Robustelli: “Rispettiamo Solofra ma vogliamo i due punti”

Basket Avellino- Il Bc Irpinia sogna lo sgambetto nel derby, Robustelli: “Rispettiamo Solofra ma vogliamo i due punti”

In serie D domani la sfida tra biancoverdi ed il Cab

Commenta per primo!

Prima in classifica al di là di ogni previsione e con l’intento di restarci. Il Basket Club Irpinia vuole la quarta vittoria in campionato nel derby di domani alle ore 18 a Pratola Serra contro il Cab Solofra. I biancoverdi di coach Robustelli sono primi nel girone B dopo tre giornate in compagnia dello Sporting Portici. Due punti in meno (con un match da recuperare il 26 ottobre sul campo del Basketorre) per i gialloblu di coach Iannaccone.

Il successo per 94-81 in casa della Folgore Nocera avvicina il Bc Irpinia all’atteso appuntamento: “Noi siamo carichi, affrontiamo questo derby con la leggerezza dei debuttanti. Ci piacerebbe fare un sgambetto ai cugini. Gli obiettivi sono diversi fra noi ed il Cab. Siamo contenti di questa partenza inattesa. Ci troviamo a punteggio pieno e siamo in uno stato i forma positivo sia fiso che mentale.”

Cosa c’è da temere maggiormente del Cab Solofra? La profondità di panchina o la maggiore esperienza?

“L’esperienza di Solofra che con ha disputato i playoff nelle ultime quattro stagioni. Loro hanno un roster di primo livello. Conosco alcuni dei giocatori per averli allenati nel settore giovanile della Scandone. Da non trascurare la leadership di gente come Esposito, Di Lauro o Coppola. La mano di Iannaccone sta dando i suoi eccellenti frutti da due anni a questa parte.”

Il successo di ieri sera a Nocera rafforza le vostre certezze?

“Abbiamo giocato una bella gara riuscendo a respingere i tentativi di rimonta avversari. Fato e Fiorillo ci hanno dato un ottimo contributo come tutto il gruppo. L’apporto di Ferrara è sempre utile a questo team che può crescere ulteriormente.”

E’ alla prima stagione da capo allenatore in serie D. Avrebbe immaginato un simile avvio?

“Mi fa piacere. Dopo anni di settore giovanile è un’occasione che ho colto con grande interesse. Devo dire che quanto fatto in passato mi è stato di grande aiuto. Allenare un gruppo simile mi aiuta tantissimo essendo abituato a lavorare da sempre coi giovani. La presenza di senatori come Capobianco, Imparato e Ferrara agevola il mio compito.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy