All-In #AvellinoBudoni: Di Paolantonio, tecnica e grinta per la settima meraviglia

All-In #AvellinoBudoni: Di Paolantonio, tecnica e grinta per la settima meraviglia

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Riaperto il discorso promozione diretta, con la distanza dal Lanusei capolista che si è ridotta a 5 punti, l’Avellino si prepara ad accogliere il Budoni per continuare a sognare la rimonta verso il primo posto. La formazione di Bucaro sta vivendo davvero un momento d’oro, culminato nel successo sul campo del Trastevere e che ha portato alle sei vittorie consecutive, e non ha alcuna intenzione di fermarsi sul più bello. Ovviamente tutto dipende ancora dal Lanusei, che è padrone del proprio destino, ma i biancoverdi vogliono provarci fino ala fine. E per farlo devono portare a casa i 12 punti rimasti in palio. A partire dai 3 di domani, contro un Budoni che è ancora alla ricerca di punti per blindare la salvezza. Vietato abbassare la guardia, dunque. Bucaro lo sa e conta anche nella spinta del pubblico del Partenio, sempre più vicino alla squadra in questo momento decisivo, per calare la settima meraviglia consecutiva.

Per superare l’ostacolo Budoni, il tecnico palermitano si affiderà ancora una volta all’ormai consueto 4-2-4, che tante soddisfazioni sta regalando in questa fase del torneo. Mentre in difesa e in attacco c’è ancora qualche piccolo dubbio, è assodato che le chiavi del centrocampo saranno affidate ancora una volta ad Alessandro Di Paolantonio. Il classe ’92 – arrivato a novembre da svincolato – è diventato uno dei punti di forza dell’Avellino, uno di quei giocatori che per qualità e appartenenza si sta ergendo a protagonista nella rincorsa al Lanusei. Lo splendido e decisivo gol realizzato domenica col Trastevere non ha fatto altro che consolidare la sua centralità nel progetto biancoverde. Una centralità confermata dai numeri, che attestano come in 20 partite con lui in campo i lupi abbiano una invidiabile media di 2,20 punti a partita. Nella conferenza stampa di ieri, Bucaro ne ha tessuto le lodi parlandone come di un calciatore da categoria superiore. Quello che si augura l’ex Teramo è proprio giocare in C con la maglia del lupo. Toccherà ancora a lui trascinare i compagni alla vittoria?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy