All-In #AvellinoFrosinone: Cabezas, l’arma per l’impresa?

All-In #AvellinoFrosinone: Cabezas, l’arma per l’impresa?

L’ecuadoriano potrebbe essere l’asso nella manica di mister Foscarini?

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Un’impresa per scattare verso la salvezza. La gara di domani sera al Partenio ha tutti i tratti della grande chance per la squadra biancoverde. Battere il Frosinone, squadra in forte calo nelle ultime settimane ma pur sempre seconda in classifica, darebbe all’ambiente l’entusiasmo giusto per il raggiungimento della salvezza diretta.

L’avvento in panchina di Foscarini ha riportato l’ottimismo (4 punti in 2 partite), ora occorre fare l’ultimo passo. E battere la squadra di Longo è il modo migliore per farlo. La missione oggettivamente non è delle più semplici, ma nemmeno impossibile. Come con il Perugia sarà sì fondamentale l’atteggiamento della squadra, ma anche il calore e il sostegno di tutta la tifoseria. Avellino ci spera. Avellino ci crede.

Una vittoria domani porterebbe punti preziosi, ma soprattutto la giusta consapevolezza per affrontare al meglio un finale di stagione che si prospetta avvincente e appassionante. La trasferta di Chiavari ha ulteriormente complicato la situazione infortunati in casa biancoverde. Difficilmente, infatti, Asencio potrà essere schierato nella partita di domani. Foscarini sarà costretto allora a modificare ancora l’assetto iniziale. Attacco a parte, è possibile che il tecnico trevigiano decida di cambiare qualcosa sugli esterni di centrocampo.

Mentre Molina appare ormai ritrovato, Laverone ha dimostrato di non essere ancora al meglio. Potrebbe allora toccare a Cabezas, out da tempo ma pronto a mettersi in gioco per ricambiare la fiducia che l’Avellino ha posto nei suoi confronti. L’ecuadoriano ha la vivacità e il dribbling per impensierire la retroguardia gialloblù. Una difesa che in queste ultime settimane sta trovando grosse difficoltà soprattutto sulle fasce, spesso incustodite e teatro delle scorrazzate degli avversari. Cabezas ha le armi per far male. L’Avellino vuole sognare. Quella del Partenio è la notte giusta per conciliare le esigenze di entrambi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy