All-In #PalermoAvellino: Ardemagni, l’occasione da non fallire

All-In #PalermoAvellino: Ardemagni, l’occasione da non fallire

Occasione per Ardemagni per dimostrare il suo valore e far dimenticare il gestaccio

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

L’isola della… salvezza. Dopo la cocente sconfitta casalinga con il Frosinone, l’Avellino si prepara per la delicata trasferta di Palermo. Una gara importante contro una squadra forte, desiderosa di mettersi alle spalle il momento delicato (3 punti nelle ultime 3) e di puntare verso il secondo posto. In realtà, le motivazioni non mancheranno nemmeno all’Avellino.

Il ko nel turno infrasettimanale ha lasciato sostanzialmente immutata la situazione in classifica, ragion per cui i biancoverdi hanno la necessità di raccogliere punti per affrontare con un minimo di serenità un finale di campionato che prevede tanti scontri diretti. Fare punti al Barbera non sarà certamente semplice, ma le assenze (out Nestorovski, Dawidowicz, Jajalo e Gnahorè) e la precaria condizione psicofisica dei rosanero potrebbero dare una mano importante alla squadra di Foscarini.

Per un risultato positivo che avrebbe un valore fondamentale in termini di consapevolezza e di classifica. Come il Palermo, anche la formazione biancoverde dovrà fare a meno di qualche pedina per infortuni (Migliorini e D’Angelo su tutti) e squalifiche (Castaldo). Proprio l’assenza del numero 10 “costringerà” mister Foscarini ad una scelta quasi obbligata, l’utilizzo di Ardemagni dal 1′. Il bomber milanese non segna dallo scorso 6 novembre. In questi mesi di astinenza dal gol è successo davvero di tutto.

Tra infortuni, cessioni sfiorate e incomprensioni varie con i tifosi. L’arrivo di Foscarini, che lo lanciò a Cittadella, non sembra avergli giovato: in tre partite ha giocato un solo scorcio di gara a Chiavari, nemmeno positivo. Nonostante lo scarso utilizzo, però, Foscarini ritiene che Ardemagni abbia l’esperienza e la qualità per aiutare la squadra nella missione salvezza. Un finale di stagione da protagonista aiuterebbe il numero nove a scrollarsi di dosso un campionato tutt’altro che indimenticabile e a risanare la frattura con il popolo biancoverde. A Palermo toccherà a lui. Ardemagni sa di non poter sbagliare.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy