[Amarcord] 13 maggio 1979: 40 anni fa lo storico Juventus – Avellino 3-3 e prima salvezza dei lupi

[Amarcord] 13 maggio 1979: 40 anni fa lo storico Juventus – Avellino 3-3 e prima salvezza dei lupi

Alessandrelli subentrò a Zoff e i lupi pareggiarono al Comunale con la Juventus e si salvarono nel loro primo anno di Serie A

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Ci sono partite che segnano la storia, la leggenda dell’Avellino in Serie A. Partite memorabili, magari contro avversarie storiche e di prestigio che resteranno per sempre nella memoria collettiva. Quella che stiamo per raccontarvi, è uno Juventus – Avellino del 1979, prima storica sfida al “Comunale” tra la Vecchia Signora e i lupi. Una partita che rimarrà nell’immaginario collettivo di tutti i tifosi ma anche di tutti gli sportivi italiani nonostante siano trascorsi esattamente 40 anni.

L’emblema della storia delle sfide tra Juventus e Avellino riconducono tutte a domenica 13 maggio 1979. E’ l’ultima sfida del campionato di serie A 1978 – 1979, la prima storica stagione dei lupi in Serie A. L’Avellino scende in campo al vecchio “Comunale” non certa della salvezza nel suo primo campionato nella massima serie. La Juve, invece, fa i conti con una stagione di per se deludente chiusa al terzo posto dietro il Milan campione d’Italia e al sorprendente Perugia (il Perugia dei miracoli) che chiuse imbattuto il torneo. Per l’Avellino, ovviamente, era caccia all’impresa per cercare di non retrocedere dopo appena dodici mesi nuovamente in serie B. Basterebbe un punto ai biancoverdi, ma anche una sconfitta, nel caso le concorrenti non avessero vinto. La vittoria della settimana precedente al Partenio contro l’Inter aveva infatti regalato mezza salvezza ai lupi.

Il primo tempo termina a reti bianche. Nella ripresa è festival del gol. Subito sprint Juve: Bettega e una doppietta di Verza nel giro di undici minuti affondano l’Avellino che nel frattempo sarebbe lo stesso salvo perchè le avversarie stanno perdendo. Nel frattempo la Juve cambia: fuori Zoff e dopo quattro anni ecco scampoli di partita per Alessandrelli, il suo vice.

Due sue corte respinte permettono a De Ponti di firmare una doppietta. A quattro minuti dalla fine Massa trova il gol del tre a tre addirittura un clamoroso pallonetto ai danni del portiere juventino. Per l’Avellino fu una vera e propria eroica impresa: quel punto, infatti, non valse la salvezza, perchè anche con un ko i lupi sarebbero stati salvi, ma valse la storia, la leggenda.

A sostenere l’Avellino in quella sfida c’erano ben diecimila tifosi giunti in Piemonte con ogni mezzo. In Tribuna d’onore, invece, presente anche un cospicuo parterre politico con gli onorevoli Ciriaco De Mita, Nicola Mancino e Giuseppe Gargani. Quella partita, però, viene ricordata come quella che regalò la prima salvezza all’Avellino in Serie A.

TABELLINO 

Juventus 3-3 Avellino    domenica 13 maggio 1979, Stadio Comunale di Torino

Marcatori: 9’ st Bettega (J), 10’ st e 20’ st Verza (J), 26’ st e 33’ st De Ponti (A), 41’ st Massa (A).
Juventus: Zoff (19’ st Alessandrelli), Cuccureddu (41’ Cabrini), Gentile, Benetti, Brio, Scirea, Causio, Tardelli, Fanna, Verza, Bettega. Allenatore: Giovanni Trapattoni
Avellino: Piotti, Reali, Romano, Boscolo, Cattaneo, Di Somma, Piga, Beruatto, De Ponti, Lombardi (19’ st Massa), Tosetto. Allenatore Rino Marchesi
Arbitro: Bergamo
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy