Analisi sondaggio – Avellino che si fa? Davvero il futuro si chiama ancora Toscano?

Analisi sondaggio – Avellino che si fa? Davvero il futuro si chiama ancora Toscano?

Una domanda che giriamo a tutti, ancora una prestazione incolore. Che cosa si fa?

L’analisi di oggi, del dopo partita della pesante sconfitta di Perugia, va visto attraverso le parole di una conferenza stampa dello scorso anno quando la dirigenza biancoverde decise di sollevare Attilio Tesser dalla direzione della squadra biancoverde. In quella occasione i vertici biancoverdi sottolinearono tra le motivazioni di quella decisione che si viveva “un appiattimento” una “sorta di limbo” che non era comprensibile. Non era nell’ottica societaria vedere una squadra cosi perchè la prima e imprescindibile regola all’ombra del Partenio è quella di sudare la maglia, di combattere e di onorare la storia biancoverde.

Sarebbe inutile continuare in questa analisi se non per fare una domanda: oggi, che si fa? La società ha deciso che il futuro a tempo indeterminato si chiama Domenico Toscano? L’infortunio di Ardemagni ha amplificato un problema che era già apparso chiaro nelle partite precedenti: non ci sono automatismi rodati e messi in piedi in oltre due mesi di lavoro. A tratti non si è capito come l’Avellino fosse disposto in campo. Una partita che per pura casualità non è finita 5 o 6 a zero e con un’unica azione pericolosa firmata Soumarè. Ora una domanda è d’obbligo: davvero si continua cosi? La domanda la giriamo a chi ha visto la partita, a chi vuole risposte:

Caricamento sondaggio...
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy