Ardemagni, sorriso e pollice in alto: Avellino ha il suo leader pronto alla battaglia

Ardemagni, sorriso e pollice in alto: Avellino ha il suo leader pronto alla battaglia

E’ l’uomo a cui aggrapparsi per la prossima stagione e nella foto che lo ritrae alle prese con la prova di sforzo a villa Stuart tutto fa ben sperare

E’ l’uomo a cui aggrapparsi per la prossima stagione e nella foto che lo ritrae alle prese con la prova di sforzo a villa Stuart tutto fa ben sperare. Non meno di sette giorni fa le parole del suo procuratore avevano spaventato la piazza per un possibile addio di Matteo Ardemagni. Il tutto era rientrato in poche ore e oggi l’attaccante biancoverde ha postato la sua foto sui social sorridente alle visite mediche di rito. Social che nella scorsa stagione hanno raccontato l’importanza dell’uomo spogliatoio per poi rivederlo puntualmente lottare in campo nel momento decisivo della stagione. Trentacinque partite, tredici gol realizzati e due assist. Riparte da qui Ardemagni con la consapevolezza che accompagna il suo carattere: la voglia di migliorarsi sempre. In questa stagione forse riprenderà la maglia numero 9, il numero che lo indentifica. Forse rimarrà con il 33. Certezza è che vorrà diventare il leader indiscusso della squadra, l’attaccante che capitalizza gli sforzi di un sistema di gioco nel quale Novellino lo considera imprescindibile. Un ok e un sorriso da primo attore del nuovo Avellino. Chi arriverà ad affiancarlo, a regalargli assist o a proteggere le sue spalle non importa. Ardemagni sa che il futuro biancoverde inizierà appena tolto il piede dai pedali di quella cyclette. Anche la piazza lo sa che Arde9 è pronto a raccontare un’altra stagione biancoverde da protagonista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy