Avellino Calcio – Bucaro buona la prima, ma una rondine non fa primavera

Avellino Calcio – Bucaro buona la prima, ma una rondine non fa primavera

di Michelangelo Freda, @m_freda21

Un Avellino che vince giocando di rabbia. È vero che oggi l’avversario non è stato dei più temibili, poche le occasioni degli ospiti degne di nota. Ma oggi l’Avellino ha mostrato un po’ più di carattere, molta più voglia di riscattarsi dopo l’umiliazione rimediata col Trastevere. De Vena in stato di grazia ne realizza tre ed il compagno di reparto Sforzini non è da meno con due reti, Tribuzzi si è mostrato il solito giocatore tenace con tanta voglia di fare, osando la giocata e correndo in aiuto dei compagni in fase difensiva. Ma una rondine non fa primavera: sappiamo bene che nelle prossime giornate, giocate a poca distanza l’una dall’altra, saranno il vero banco di prova dell’Avellino di Bucaro.

Il diesse Musa deve ultimare i dettagli burocratici affinché che porteranno il terzino destro Endurance Omohonria, proveniente dal Mantova, ad affiancare Patrignani come compagno di reparto; da cercare immediatamente una punta da alternare a Sforzini e De Vena, Mentana ha denotato troppo i propri limiti tecnici anche oggi. Difficile immaginare l’arrivo di un portiere per l’Avellino, Bucaro sembrerebbe intenzionato ad utilizzare Pizzella, giocatore di prospettiva, nonostante l’errore commesso quest’oggi che ha permesso alla Lupa Roma di segnare l’unico goal della giornata.
C’è tanto su cui lavorare, sicuramente un risultato così imponente fa bene al morale di tutti, dai tifosi ai calciatori, ed è sicuramente un ottimo inizio per mister Bucaro. Le prossime settimane ci diranno se la cura Bucaro e gli innesti, che dovranno arrivare, serviranno a smontare le critiche delle settimane passate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy