Avellino Calcio, Castaldo: “La classifica è bugiarda, vogliamo vendicare il derby a Salerno”

Avellino Calcio, Castaldo: “La classifica è bugiarda, vogliamo vendicare il derby a Salerno”

Le parole di Gigi Castaldo in tv, dove analizza il momento del suo Avellino.

Ospite in tv alla trasmissione 0825, di Ottochannel, l’esperto bomber dell’Avellino, Gigi Castaldo, ha parlato del momento in casa biancoverde, delle sue condizioni fisiche, del suo rinnovo e di tante altre curiosità.

Ecco le parole di Castaldo: “Sto abbastanza bene, domani farò un ulteriore esame per capire effettivamente come sto e valutare i tempi di recupero. Spero di tornare quanto prima al 100% e aiutare questa squadra a fare più punti possibili. Come mi spiego tutte queste rimonte finali? Io credo sia frutto di sfortuna e cpincidenze, col Cesena siamo stati puniti all’unico tiro concesso. Manca la cattiveria necessaria per chiudere le gare, anche noi attaccanti dobbiamo essere più cinici. Fallo sull’azione del gol? Mah forse si, ma poteva dare anche un rigore a loro nell’azione che ha scaturito il calcio d’angolo”. 

Castaldo poi parla di mister Novellino: “Il mister non lo scopro io. Ha allenato tanti anni in Serie A, l’ho apprezzato perchè ha saputo rimettersi in gioco anche in Serie B, con la squadra della sua città. E’ uno ambizioso, desidera togliersi grandisoddisfazioni con la sua squadra, poi è la squadra della sua terra. Ovvio, il massimo sarebbe riportarla in Serie A, ma credoa sia troppo difficile. Va apprezzato per il suo grande attaccamento alla maglia”.

Il bomber risponde poi alla domanda sul derby: “Stagione cambiata in negativo col derby di andata? Mah sicuramente ha inciso. Avessimo vinto quella partita saremmo stati primi, ricordate. Poi è andata come è andata. Probabilmente quella sconfitta ha creato malumori, destabilizzato un pò i tifosi, ma vogliamo riscattarla. Vogliamo andare all’Arechi a vincere. Manca ancora un mese,la gara sarà il 1o marzo, quindi è presto per pensarci, ma vogliamo provare a vendicarci”.

Infine due parole sull’avversaria di sabato prossimo, il Venezia di super Pippo Inzaghi e sul rinnovo di contratto: “Andiamo ad affrontare un avversario molto organizzato, temibile tra le mura amiche. Sappiamo che giocheremo in un campo difficilissimo, il Venezia subisce pochissimi gol e si trova con merito nelle prime posizioni della classifica. Sarà dura, Inzaghi si sta dimostrando un allenatore di grande spessore e la sua squadra incarna il dna del suo allenatore. Ovvio, andremo a giocarci la nostra partita e provare a portare a casa i 3 punti. Contratto? Sono in scadenza nel 2019, quindi c’è ancora un pò di tempo per pensare al rinnovo. A gennaio ho rifiutato diverse offerte che mi sono arrivate. Non ho rimpianti. Forse potevo togliermi qualche soddisfazione in più, ma sono contento di tutto quello che ho fatto”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy