Avellino Calcio – Focus Cassino: brusca frenata, ma i gemelli del gol fanno paura

Avellino Calcio – Focus Cassino: brusca frenata, ma i gemelli del gol fanno paura

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Archiviato l’amaro pareggio di Colleferro, l’Avellino si prepara al trittico di gare che può dare una svolta definitiva, si spera in positivo, al suo campionato. Si comincia dalla trasferta sul campo del Cassino, squadra in frenata ma ostica. Determinata a ritrovarsi per non perdere di vista l’obiettivo playoff.

Classifica e momento attuale

Il Cassino occupa attualmente la nona posizione in classifica con 36 punti, frutto di 11 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte. 35 i gol realizzati, 27 quelli subiti. Nelle ultime 5 uscite sono arrivati 9 punti, con uno score di 3 vittorie e 2 sconfitte. 8 i gol realizzati, 5 quelli subiti. Le ultime 2 sconfitte consecutive (Anagni, Ostia Mare) hanno interrotto una striscia vincente ed hanno complicato i piani playoff rilanciati dal tris di successi precedenti.

Numeri e curiosità

Tra le mura amiche il Cassino ha raccolto 21 punti, con un ruolino di marcia di 6 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. 17 i gol realizzati, 10 quelli subiti. Nelle ultime 5 gare casalinghe sono arrivati 12 punti, con 4 vittorie ed 1 sconfitta. 11 i gol realizzati, 4 quelli subiti. L’unica vittoria interna è arrivata alla 20° giornata: rotondo 4-1 all’Anzio. L’ultimo pareggio risale alla 10° giornata: 1-1 con la Lupa Roma. L’ultimo ko è della 22° giornata: 0-1 contro l’Anagni. 7 sono i calciatori ad aver trovato la via della rete. Il bomber è l’attaccante Francesco Marcheggiani che con 16 reti all’attivo è il capocannoniere dell’intero raggruppamento sardo-laziale.

La sfida di domenica

Le ultime due sconfitte consecutive hanno minato le certezze e le ambizioni del Cassino, ma la squadra di Urbano non intende mollare e contro l’Avellino cercherà di rimettersi in carreggiata. Per regalarsi una vittoria di prestigio, come affermato anche dal suo presidente in settimana, e per non vedere allontanarsi troppo il treno dei playoff. Per far ciò i laziali si affideranno ai temibili gemelli del gol Marcheggiani-Prisco, autori di ben 28 gol insieme sui 35 totali della squadra. Una coppia gol da paura, un pericolo sicuro per la retroguardia biancoverde che in alcune circostanze lascia ancora a desiderare pur avendo trovato migliore coesione rispetto al recente passato. I lupi dovranno essere bravi a limitarli e dovranno giocarsi poi le proprie carte in fase offensiva, cercando di essere più cinici rispetto al match contro l’Anagni. I tre punti, visti anche gli impegni non certo insormontabili che attendono le rivali, sono praticamente d’obbligo. La sfida con il Lanusei è quasi alle porte. Arrivarci con un gap maggiore rispetto a quello attuale potrebbe significare il definitivo addio ai sogni di gloria in casa biancoverde.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy