Avellino Calcio – Focus Flaminia: squadra alla portata, ma il ricordo dell’andata mette ancora i brividi

Avellino Calcio – Focus Flaminia: squadra alla portata, ma il ricordo dell’andata mette ancora i brividi

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Riaperti i giochi con il blitz in casa della capolista, l’Avellino guarda con occhi diversi il percorso verso il finale di stagione. La rimonta è di nuovo possibile, a patto di non esaltarsi troppo ricadendo in vecchi errori. Bisogna continuare a vincere, a cominciare dalla sfida casalinga contro la Flaminia. Una squadra ampiamente alla portata dei lupi, che però evoca ricordi poco positivi nelle menti e nei cuori dell’ambiente biancoverde.

Classifica e momento attuale

La Flaminia occupa attualmente la dodicesima posizione in classifica con 31 punti, frutto di 8 vittorie, 7 pareggi e 11 sconfitte. 31 i gol realizzati, 32 quelli subiti. Nelle ultime 5 uscite sono arrivati 8 punti, con uno score di 2 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta. 5 i gol realizzati, 3 quelli subiti. L’inatteso ko contro l’Anagni ha interrotto un momento positivo che ha permesso agli uomini di Schenardi di assestarsi in una posizione di classifica tranquilla con un buon vantaggio sulla zona playout.

Numeri e curiosità

Fuori casa la Flaminia ha raccolto 11 punti, con uno score di 3 vittorie, 2 pareggi e 7 sconfitte. 11 i gol realizzati, 19 quelli subiti. Nelle ultime 5 gare esterne sono arrivati 6 punti, con 2 vittorie e 3 sconfitte. 6 gol realizzati, 6 quelli subiti. L’ultima vittoria esterna è della 25° giornata: 1-0 sul campo dell’Anzio. L’ultimo pareggio risale alla 3° giornata: 1-1 a Latina. L’ultima sconfitta è della 21° giornata: 0-1 contro la Torres. 10 sono i calciatori ad aver trovato la via della rete. Il bomber è l’esterno offensivo Alessandro Morbidelli con 6 reti all’attivo.

La sfida di domani

La vittoria ottenuta a Lanusei pesa come un macigno per il morale e la classifica dei biancoverdi. Per darle ulteriore senso occorre però non fermarsi più, considerando anche che per la promozione bisognerà fare i conti con ben 3 avversari, tutti disposti a giocarsi le proprie carte fino all’ultimo secondo di gioco. La partita contro la Flaminia è ampiamente alla portata, ma va affrontata nel modo giusto, senza dare nulla per scontato e ricordandosi anche di quello che successe nella gara d’andata. Anche allora si arrivava da una vittoria contro il Lanusei ed anche allora si giocava nel turno infrasettimanale. L’Avellino invece di cavalcare l’onda si squagliò, incappando in una delle peggiori partite della stagione (secco 3-0 dei padroni di casa). Prendendo quella gara come monito, stavolta bisognerà invertire del tutto la tendenza, incamerando altri punti preziosi in vista di una nuova “finale” da affrontare domenica prossima in quel di Sassari contro il Latte Dolce. I brividi e le emozioni di Lanusei sono ancora vivi nell’aria, raffreddare di nuovo gli entusiasmi sarebbe un vero peccato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy