Avellino Calcio – Focus Trastevere: alla scoperta della formazione amaranto

Avellino Calcio – Focus Trastevere: alla scoperta della formazione amaranto

di Filippo Abbondandolo, @filippoabb

Fuori i secondi. Il ritornello si ripete, stavolta con il faccia a faccia probabilmente decisivo. Trastevere ed Avellino si sfidano. Per prendersi la seconda posizione in classifica e per tenere ancora viva la speranza, sempre più flebile, di agganciare il Lanusei.

Classifica e momento attuale

Il Trastevere occupa attualmente la seconda posizione in classifica (vantaggio sull’Avellino grazie allo scontro diretto stravinto all’andata) con 68 punti, frutto di 21 vittorie (1 ottenuta a tavolino), 5 pareggi e 7 sconfitte. 65 i gol realizzati (miglio attacco del girone G, 2 ottenuti a tavolino), 32 quelli subiti (1 scontato a tavolino). Nelle ultime 5 uscite sono arrivati 12 punti, con uno score di 4 vittorie ed 1 sconfitta. 12 i gol realizzati (ben 5 messi a segno dal difensore centrale Sfanò), 7 quelli subiti. Seppur sofferti, sempre con gol al passivo, gli ultimi 4 successi consecutivi hanno consentito ai laziali di tenere il passo delle altre due big del raggruppamento (Lanusei ed Avellino). Mantenendo il secondo posto e strizzando sempre l’occhio al primo.

Numeri e curiosità

Tra le mura amiche il Trastevere ha fin qui collezionato 36 punti in 16 partite, con uno score di 11 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. 34 i gol realizzati, 14 quelli subiti. Nelle ultime 5 gare esterne sono arrivati 10 punti, con 3 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta. 10 gol realizzati, 5 quelli subiti. L’ultima vittoria è della 32° giornata: 3-2 contro l’Anzio. L’ultimo pareggio risale alla 25° giornata: 1-1 contro il Cassino.. L’ultima sconfitta è della 29° giornata: 0-1 contro la Torres. 13 sono i calciatori ad aver trovato la via della rete. Il bomber è esterno d’attacco Davide Lorusso (a segno su rigore per il momentaneo 0-4 nella gara d’andata) con 13 reti all’attivo.

La sfida di domenica

Al “Trastevere Stadium” si sfideranno due formazioni in salute, pronte ad affrontare al meglio il finale di stagione. I padroni di casa sognano di ripetere la prova perfetta della gara d’andata, battendo nuovamente i lupi e sperando poi in un passo falso del Lanusei. Per provare poi a riaprire il campionato nello scontro diretto da giocare a domicilio contro i sardi tra qualche settimana. Compito, quello di battere la capolista, già eseguito in ben due circostanze dall’Avellino. Non sufficiente però, almeno per il momento, per agganciare il primo posto in classifica. Fantasie a parte, la sfida di domenica in terra laziale servirà soprattutto a definire meglio il quadro in ottica secondo posto. A tal proposito, considerando l’equilibrio che regna ed il risultato dell’andata, agli amaranto potrebbe andar bene anche il pareggio, mentre i biancoverdi sono quasi costretti a portare a casa l’intera posta in palio. Spinti anche da una grande voglia di rivalsa. Nessuno però vorrà fare calcoli, entrambe giocheranno per vincere. Anche per dare un segnale deciso all’avversario nel caso il faccia a faccia dovesse riproporsi alla fine della stagione regolare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy