Avellino Calcio – Foscarini: “Sto lavorando sull’approccio alla gara. Farò tornare l’Ardemagni di Cittadella. Lunedì vorrei un Partenio pieno”

Avellino Calcio – Foscarini: “Sto lavorando sull’approccio alla gara. Farò tornare l’Ardemagni di Cittadella. Lunedì vorrei un Partenio pieno”

La prima conferenza stampa pre-gara di mister Foscarini che presenta la sfida con il Perugia

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Il tempo delle presentazioni e delle chiacchiere è finito. Ora è il tempo di far parlare il campo. Lo sa bene mister Foscarini che lunedì esordirà sulla panchina biancoverde contro il Perugia, un avversario temibile, forse il peggiore che potesse beccare all’esordio il tecnico veneto.

Ha presentato la gara in mattinata Foscarini, che ha ammesso come anche lui si trovi subito a fare la conta con gli infortunati, una sorta di maledizione quest’anno per l’Avellino.

Queste le sue parole: “L’impatto è stato positivo. Ho conosciuto la realtà Avellino, è una realtà importantissima. Ho iniziato a conoscere le prime cose e ora iniziamo il nostro lavoro. Questi 3 giorni sono stati spesi per conoscerci e credo sia stato un approccio positivo. Il Perugia è l’avversario peggiore che potesse capitarci all’esordio. E’ la squadra forse più in forma in questo momento. Breda sta facendo un lavoro intensissimo, sta facendo giocare bene la squadra. E’ una brutta gatta da pelare. Oggi lavoreremo tatticamente per approcciare la gara con gli umbri. L’approccio è importante. La partita di lunedì mi darà dei dati per continuare a lavorare. Infortunati? Sono usciti dalla partitella Vajushi, Morero e Cabezas ma credo che siano recuperabili per lunedì. Poi vedremo come stanno. Come ci schiereremo? La mia continuità è la linea difensiva a 4, poi a centrocampo vedremo settimana dopo settimana. Ritiro? Solo per conoscerci meglio. Mi ha fatto molto piacere ricevere applausi alla prima giornata di allenamenti. Ora voglio che la squadra si ritrovi, insieme al pubblico. Abbiamo gli stessi obiettivi, la salvezza. Ai miei ragazzi chiedo prestazioni in maniera tonica e convincenti in modo da non poter recriminare a fine gara. In questi giorni ho guardato molte partite dell’Avellino per farmi un’idea di cosa non ha funzionato. Stiamo studiando molti dati e spero di mettere in campo una cosa diversa. Anche sui calci piazzati dobbiamo migliorare, ho visto si prendono troppi gol così. Attacco? Morosini è indietro di condizione e si vede, ma viene da un infortunio lunghissimo. Ardemagni? Lo conosco benissimo. Rivoglio l’Ardemagni di Cittadella. Con le buone e con le cattive. Quell’Ardemagni che picchiava i difensori, un attaccante generoso, determinato, cattivo. E credo che riuscirò a ritrovarlo. Voglio una squadra con carattere in campo, solo così potremo salvarci. Marchizza? Sta lavorando benissimo. Vuole sorprendermi. L’ho rischierato centrale. Ma vedo una squadra determinata, speriamo che anche in campo lo sia. Ai tifosi dico di riempire lo stadio lunedì. Un Partenio pieno ci aiuterà a fare meglio. Da avversario ammiravo questo pubblico caloroso. Spero sia lo stesso ora da allenatore di questo club”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy