Avellino Calcio – Il retroscena: Partenio-Lombardi e quel sintetico che Taccone fece contro la volontà del Comune

Avellino Calcio – Il retroscena: Partenio-Lombardi e quel sintetico che Taccone fece contro la volontà del Comune

di Michelangelo Freda, @m_freda21

157 mila euro che ballano. E’ la somma che Taccone rivendica per l’investimento made Italgreen fatto per il nuovo manto erboso del Partenio. Ma alla richiesta dell’ex presidente dell’Avellino, dal Comune di Avellino hanno risposto a muso duro. Quasi a voler dire: noi non ci prendiamo proprio niente. Il sintetico lo avete voluto fare voi, nessuno lo ha richiesto. Lo avete fatto a spese vostre. Picche. Da Piazza del Popolo rispondono picche. Cala il gelo. L’empasse è di quelle imbarazzanti con la voglia del Professore di trovare quasi un accordo. Quasi a voler chiedere una controproposta. Una sorta di rateizzazione mensile fino al raggiungimento della somma. Una sorta di piano spalmato per uscire dall’equivoco totale e liberare la struttura a vantaggio della neonata società. Si parla di un patto tra amici. Si accenna persino alla voglia di uscire dalla riunione a testa alta. Anzi altissima.

Ma Taccone su una cosa sembra essere chiaro e puntare i piedi a terra. Il manto erboso è suo, di proprietà e arriva ad un punto in cui sembra voler anche far intendere che pur di uscire da via Feola, potrebbe portarselo con sè il sintetico. Chiede all’amministrazione comunale e a Mauriello a più riprese di trovare una soluzione. Ma si trovi una soluzione. E ribadisce a più riprese la sua volontà di far giocare la Ssd al Partenio-Lombardi con l’impegno di trovare una soluzione per quel sintetico pagato dalla vecchia Us Avellino. Ma a De Cesare nulla va bene. Perchè così facendo si troverebbe con una doppia paghetta da onorare. Il canone al Comune e il manto erboso sintetico a Taccone.

Adesso dal comunicato emesso dal Comune di Avellino si sottolinea la volontà di Taccone di ricevere un offerta per i beni, materiali e attrezzature dell’U.S. Avellino, tra cui sarebbe incluso anche il manto erboso della Italgreen. Ancora difficile sapere come si comporterà la società di Gianandrea De Cesare, probabilmente si utilizzerà questo terreno di gioco fino alla fine della stagione per poi smontarlo e restituirlo al legittimo proprietario il quale sarà tenuto alla rizollatura dell’impianto.

Stadio Partenio – Taccone: “Pronto a risolvere la convenzione, la SSD Avellino presenti offerta per beni, materiali ed attrezzature”

Caos Partenio – Lombardi: Taccone rilancia, lo stadio per il fitto del manto sintetico

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy