Avellino calcio – Nuovo corso, primi grattacapi: niente stadio Partenio per De Cesare

Avellino calcio – Nuovo corso, primi grattacapi: niente stadio Partenio per De Cesare

E’ ufficialmente iniziato ieri il nuovo corso dell’Avellino calcio dopo la doppia sentenza che aveva di fatto portato i biancoverdi a sparire dal panorama calcistico italiano e…

di Redazione Sport Avellino

E’ ufficialmente iniziato ieri il nuovo corso dell’Avellino calcio dopo la doppia sentenza che aveva di fatto portato i biancoverdi a sparire dal panorama calcistico italiano. Giannandrea De Cesare guiderà la squadra verso un possibile ritorno nel calcio che conta ma subito i primi grattacapi da affrontare. Il Calcio Avellino SSD infatti non potrà usufruire dello stadio Partenio in concessione alla gestione di Walter Taccone per altri due anni.

De Cesare ha per il momento valutato la cosa e sia all’interno del progetto presentato al Comune di Avellino che in fase di iscrizione ha fornito un altro impianto come futura “casa” dei lupi: si tratta dello stadio Fina di Montemiletto. Prima del deposito della manifestazione di interesse il patron di Sidigas aveva già incassato l’ok del primo cittadino del comune irpino ma ora si punterà ad ottenere il campo cittadino. Si dovrà valutare fino in fondo quali siano le vere intenzioni di Walter Taccone e del suo entourage che al momento pare intenzionato a iscrivere la sua creatura, mutilata dalla sentenza definitiva del Tar, al campionato di Eccellenza. Poi il ricorso al Consiglio di Stato per aver ragione di una sentenza, a sua avviso, ingiusta. Naturalmente è auspicabile un accordo e una soluzione si troverà di sicuro ma al momento lo stadio ufficiale del nuovo Calcio Avellino SSD è il Fina di Montemiletto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy