Avellino calcio – Stessa giornata, stesso avversario: da Tesser a Novellino, come può cambiare il destino dei lupi

Avellino calcio – Stessa giornata, stesso avversario: da Tesser a Novellino, come può cambiare il destino dei lupi

Una strana coincidenza, a campi invertiti, incrocia il recente passato e il futuro dell’Avellino: dove eravamo e dove siamo a poche giorni dalla sfida contro la Ternana

“Una squadra piatta, ci sembra opportuno dare una scossa all’ambiente”. Era la trentaduesima giornata di campionato e l’Avellino aveva appena perso in casa contro la Ternana. Con queste parole e con quella partita finì la prima parte dell’avventura irpina di Attilio Tesser.

La coincidenza ha fatto si che un anno dopo sia ancora la Ternana l’avversario dei lupi nel trentaduesimo turno di campionato. L’unica differenza sarà il campo di gioco: non al Partenio ma al Liberati di Terni. Pensandoci bene le differenze rispetto a quella sfida che costò la panchina ad Attilio Tesser sono diverse. Era una serie B più “competitiva” dove l’Avellino aveva 6 punti in più rispetto a quella di oggi ma occupava la stessa zona di classifica: quella parte centrale che ti fa guardare in alto con un sogno play-off ma ti apre alla realtà della lotta alla salvezza se fai il calcolo dei punti dalla zona rossa. La sconfitta di Terni disintegrò ogni speranza per la truppa di Tesser. Il tecnico di Montebelluna finirà la stagione da trionfatore per una salvezza che era diventata più che reale con il disastroso percorso di Marcolin ma quel match interruppe irrimediabilmente qualcosa.

L’altra differenza riguarda il tecnico che oggi non si gioca la panchina, Novellino non è assolutamente in discussione, ha dato nuova vita ai lupi e un esonero stagionale già è avvenuto in casa biancoverde. L’importanza della partita di Terni resta. Le Fere sono ultime in classifica mentre lo scorso anno si ritrovarano a braccetto con l’Avellino dopo la vittoria del Partenio. A fine stagione si salvarono entrambe.

Chissà come andrà il futuro ma certezza è che l’Avellino potrebbe dare il colpo di grazia ai rosso-verdi domenica. Potrebbe vendicare quella sconfitta che fece crollare tutto, allinearsi con i ritmi dello scorso anno dopo una partenza disastrosa e guardare al futuro con tre punti in più fondamentali per la salvezza. Potrebbe non dovere ripercorrere lo stillicio e le paure della scorsa stagione dopo la sconfitta con la Ternana. Stessa giornata, stesso avversario ma con la possibilità di scrivere subito un futuro diverso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy