Avellino Calcio – Taccone non molla, Lunedì nuovo capitolo al Collegio di Garanzia

Avellino Calcio – Taccone non molla, Lunedì nuovo capitolo al Collegio di Garanzia

Continua l’infinita battaglia di Taccone e del suo Avellino.

di Redazione Sport Avellino

La battaglia di Walter Taccone non accenna a placarsi, è convinto di meritare la Serie B, nonostante le prove ormai siano tutte contro di lui e al suo Avellino. Taccone ieri è stato al Consiglio di Stato a Roma e lunedì è pronto ad approdare al CONI.

Queste le considerazioni del Corriere dello Sport: “In attesa della discussione del nuovo nuovo ricorso dinanzi al Collegio di Garanzia del Coni, fissato per lunedì 15 ottobre, la battaglia dell’Avellino di Walter Taccone prosegue senza tregua. Ieri mattina è approdata al consiglio di stato a Roma. Al giudice Severini è stata presentata l’istanza relativa alla mancata concessione della licenza nazionale agli irpini. Come si ricorderà, la società biancoverde era stata esclusa dal campionato cadetto per l’idoneità della polizza assicurativa Onix Asicurari, ritenuta senza rating dalla Covisoc.” Stando alle nostre fonti l’esito nel merito espresso dal Consiglio di Stato sarà negativo per la società di Walter Taccone, che vedrà bocciarsi nuovamente il ricorso.

La riapertura dei termini del comunicato ufficiale n 59 del 30 agosto del commisario straordinario Fabbricini, per consentire a due club di b (Lecce e Palermo) di sanare un’analoga inadempienza, aveva alimentato le speranze del club irpino di essere riammesso in cadetteria, adesso lunedì dinnanzi al Collegio di Garanzia del Coni l’Avellino cercherà di evidenziare nuovamente una presunta disparità di trattamento già più volte respinta dal Tribunale Federale Nazionale, nonostante il TFN abbia sottolineato che<< In tal senso il principio del “ne bis in idem” non consente la riproposizione giudiziale di identiche questioni all’infinito >>. Lunedì, si spera, sarà l’ultimo capitolo della travagliata gestione Taccone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy