Avellino Calcio – Tarantino(Artena): “Che emozione all’andata. L’Avellino in D? Solo di passaggio”

Avellino Calcio – Tarantino(Artena): “Che emozione all’andata. L’Avellino in D? Solo di passaggio”

Ecco l’intervista in esclusiva a Luca Tarantino, difensore della Vis Artena, prossimo avversario dei lupi.

di Leo Pecorelli, @pecorelli_leo

Posticipata ulteriormente la gara contro l’Aprilia, il prossimo avversario dei lupi sarà la Vis Artena di mister Punzi. I lupi sono pronti per la trasferta laziale, e lo è anche Luca Tarantino, difensore centrale della compagine rossoverde. “Non vediamo l’ora di affrontare l’Avellino. Farlo in casa sarà tutt’altra cosa, anche se sicuramente ci saranno più tifosi dell’Avellino che dell’Artena” ha esordito il centrale ex Monterosi e Trastevere, per poi proseguire: “Anche se non è matematico, la salvezza è praticamente raggiunta. Non abbiamo un obiettivo prefissato, sappiamo che i play-off sono lontani, che abbiamo una serie di gare complicate, ma tutto ciò non interessa. Noi scendiamo in campo per giocarci tutte le partite a viso aperto, cercando di vincerle. Abbiamo 47 punti per ora, certamente cercheremo di accumularne più possibili fino alla fine del campionato”.

Un bilancio sul campionato dell’Artena: “Sicuramente il nostro percorso si è rivelato più che positivo. L’obiettivo è sempre stato quello della salvezza. Si può dire che siamo partiti abbastanza forte, e in certe parentesi abbiamo anche sognato. Ma siamo comunque consapevoli delle nostre forze. Certamente, ad inizio campionato, avrei messo la firma per trovarci in questa posizione. La tranquillità, la serenità, la spensieratezza, sono state le nostre arme principali. E dobbiamo continuare così”.

E sulla partita d’andata, vinta per tre a uno dall’Avellino, Tarantino ricorda:Fu un gran giorno. Stadio meraviglioso, tifosi unici, pubblico che si vede raramente. Ho giocato in qualche stadio niente male, ma Avellino, il Partenio e la tifoseria sono qualcosa di eccezionale. Peccato solo per il risultato, ma ci stava. Sarebbe stata la giornata davvero perfetta se fosse arrivato anche un risultato positivo. In ogni caso, sono emozioni ed esperienze racchiuse nel bagaglio personale della propria carriera”.

Mentre sul girone G: “Io dico che questo campionato, ancor di più rispetto agli altri anni, è davvero avvincente e complicato. Ci sono molte squadre che lottano per il primato. Ad inizio campionato, tralasciando la sorpresa Lanusei, Aprilia, Monterosi, Latina, Trastevere, Latte Dolce avevano costruito organici importanti. Poi il fallimento dell’Avellino, che si è aggiunta a quest’ultime e ha messo su senza dubbio l’organico più importante, oltre al blasone, la storia, le strutture”.

La favorita: “Finora ho sempre affermato che l’Avellino ha qualcosa in più rispetto a tutte le altre. Posso dire, però, che dopo gli ultimi turni, questo Lanusei proprio non molla. La squadra di Gardini, che io ho avuto a Trastevere come allenatore e devo dire che è formidabile, mi ha impressionato già quando ci abbiamo giocato contro. Si può dire che Lanusei e Avellino siano le uniche due squadre che ci hanno davvero dominato. Insomma, le due favorite. Anche se devo dire, che ora, quella più favorita sembra il Lanusei”.

E sulla gara contro i lupi, il difensore conclude:Ho saputo della sosta. Stare fermi può far recuperare energie in vista della parte finale del campionato. Ma è pur vero che se si viene da diversi risultati positivi, come è accaduto all’Avellino, fermarsi potrebbe non essere positivo. Ma i lupi hanno molta esperienza, non penso che questo possa incidere particolarmente sui calciatori. Mi aspetto comunque un Avellino che faccia la partita con personalità. Cercherà con esperienza, motivazioni e qualità a dominare la gara. L’Avellino però, dal canto suo, troverà un Artena intenzionata a disputare la miglior partita possibile. Noi cerchiamo la vittoria a prescindere dall’avversario. Sarà una bella emozione ospitare una squadra come quella irpina. L’Avellino in questa categoria? Soltanto di passaggio. Spero e credo, per la squadra e per i tifosi, che i biancoverdi torneranno presto dove gli spetta. Questa categoria non gli appartiene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy