Avellino Calcio, Taccone: “Tutti gli obblighi ottemperati. Siamo sereni e se i tifosi fossero intelligenti…”

Avellino Calcio, Taccone: “Tutti gli obblighi ottemperati. Siamo sereni e se i tifosi fossero intelligenti…”

Le parole del presidente Taccone da Ariano sulla questione iscrizione dell’Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Giorni difficili e di tensione in casa Avellino per il caos iscrizione in Serie B, con i lupi attualmente bocciati dalla Covisoc per la questione delle fideiussioni. A spiegare alla stampa la situazione dell’Avellino, il presidente Walter Taccone, dalla location dell’Incontro di Ariano dove la squadra alloggia per il ritiro nella città del Tricolle.

Queste le parole di Taccone: “Da quando è successo questo casino il giorno 12 luglio, non c’è stato nessuno che ha dato un segno di aiuto, non a Taccone, ci mancherebbe, ma alla società US Avellino. Non voglio che venga difeso Taccone, Taccone potete pure buttarlo a mare. Ma la società va salvata. La stampa nazionale deve dire le cose reali, come quella locale. Le squadre e i presidenti che vanno in tv per dire che l’Avellino deve essere retrocesso, pensassero a salvarsi sul campo. La società ha ottemperato a tutti gli obblighi per iscriversi al campionato di Serie B. La nostra prima fideiussione è buona. E’ vero che la Onix non ha un rating ma non è su questo che si basa il giudizio per l’affidabilità ma sull’indice di solvibilità che è in regola, inoltre ha la copertura totale come una delle società tra le prime al mondo per riassicurazione. Noi abbiamo fatto tutte le cose in maniera pulita, senza nessun sotterfugio o con furbizia. Abbiamo speso tutto nella norma con ben tre polizze, tutte pagate e con documentazione completa. Ci siamo rivolti allo stesso broker che per 3 anni di seguito ci ha fatto l’iscrizione gli anni precedenti. La nostra polizza è stata mandata alla Covisoc, datata 10 luglio, quindi tutto nella norma. La Covisoc il giorno 19 passerà tutto al commissario e deciderà la nostra sorte ma sono sereno perchè oltre alle due polizze che ripeto, per noi e per i nostri legali sono legittime ne abbiamo stipulata una terza con Groupama. Fideiussione datata 16 luglio e che oggi porterò io stesso a Roma a consegnare a mano. Io andrò a Roma a dire che non abbiamo nessun problema per iscriverci al campionato, non vogliamo nessun punto di penalizzazione o figuratevi la retrocessione”.

Poi sul comunicato di questa mattina della Curva Sud il presidente è diretto: “Non bisogna mettere in giro voci non vere sul fatto che l’Avellino non si iscriva. I tifosi sono contro di me? Io ho fatto sacrifici abnormi, ci sto mettendo la faccia. La squadra è tranquilla, preoccupati ovviamente di queste voci ma siamo tutti sereni e tranquilli. Ho parlato anche con Marcolini, con lo staff, e li ho tranquillizzati. Si stanno comportando da veri professionisti. Se i tifosi fossero intelligenti capirebbero che questa cosa è nata da terzi e non è certo colpa della società o mia che ho fatto grandi sacrifici. Non capiteranno altri nuovi casi come Catanzaro e altre situazioni”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy