Avellino e le amichevoli estive: monta la polemica tagliando tra preoccupazione e qualche “confuso”

Avellino e le amichevoli estive: monta la polemica tagliando tra preoccupazione e qualche “confuso”

Ieri la notizia ufficiale della prima partita dei lupi sul nuovo terreno dello stadio Partenio-Lombardi

Ieri la notizia ufficiale della prima partita dei lupi sul nuovo manto erboso dello stadio Partenio-Lombardi. Sarà il Cosenza l’avverrsario dei biancoverdi e tra le varie informazioni per assistere al match inoltrate ieri (leggi qui) qualcuno non ha potuto fare a meno di storcere il naso. Due i punti principali del dissenso: con tutto il rispetto per il Cosenza, qualcuno aspettava ad Avellino una squadra di maggior appeal per l’inaugurazione del nuovo manto erboso e magari prezzi più in linea con l’evento. Sia chiaro: non che i prezzi siano alti ma più voci hanno sottolineato una sorta di comprensione, un piccolo gesto rivolto alla volontà di avere vicini alla squadra tutti i tifosi in questo inizio di stagione non tra i migliori, considerare il mancato esordio casalingo nella partita di Coppa Italia  (esordio inoltre che doveva essere gratuito per gli abbonati). Tutto questo poteva avvenire tenendo i prezzi almeno in linea con il match di precampionato dello scorso anno proprio contro i calabresi che era di 5 euro per tutti i settori. Ad organizzare l’evento la Media Sport Event la società di comunicazione che da un po’ di anni ha curato diversi avvenimenti di questo tipo per i lupi: vedi triangolare con Bordeaux e Parma, match contro l’Espanyol e incontri con il Lanciano nelle due stagioni precedenti.

A preoccupare però realmente non è il prezzo del biglietto o la caratura della squadra dell’ultimo test estivo ma in generale il percorso di queste amichevoli precampionato interpretate dalla squadra. Nessun test probante per mister Toscano e per i suoi uomini. Lo scorso anno dopo le prime imbarcate di gol si puntò il dito su un calcio estivo morbido che non aveva portato alla luce problemi difensivi gravi. Quest’anno la situazione è leggermente diversa: sono bastate un paio di partite contro avversari non di categoria per far allertare l’ambiente. L’eliminazione contro il Bassano in Coppa Italia, l’ultima uscita contro il Vultur Rionero con uno scialbo pareggio sono stati match che hanno fatto capire molto di questa squadra e offerto a Toscano la possibilità di fare le giuste considerazioni. Non si banalizzino i match precampionato come calcio d’agosto: i test estivi sono importanti per apportare le giuste varianti tattiche, valutare se manca realmente qualcosa alla rosa ma servono soprattutto per dare la giusta consapevolezza all’ambiente riguardo alle potenzialità del gruppo che si è formato e agire di conseguenza. Vincere con una dozzina di gol contro una squadra di eccellenza non ti fa conoscere chi sei e se magari incappi nella giornata no, da leone diventi improvvisamente un gattino. Naturalmente quattro amichevoli fatte bene non saranno sicuramente giudici esclusive della prossima stagione ma se qualcuno è preoccupato dopo questo calcio estivo non va biasimato. Se poi non ci si misura con squadre della stessa portata dei lupi, qualcuno che probabilmente potrebbe darti un’indicazione in più, permettete allora che sia anche un po’ confuso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy