Avellino finalmente arriva la salvezza: bastano cuore e un punto contro il Como

Avellino finalmente arriva la salvezza: bastano cuore e un punto contro il Como

Una partita gioca in dieci per tutta la ripresa e con un campo reso pesante dalla pioggia

Avellino che parte forte e con cattiveria ma dopo sei minuti si ritrova sotto di un gol per il colpo di testa di Basha che colpisce tra i difensori dell’Avellino praticamente fermi. Avellino che reagisce alla grande e dopo quindici minuti di predominio arriva al pareggio con capitan D’Angelo che sugli sviluppi di calcio d’angolo ribadisce in rete. D’Angelo che però è costretto ad abbandonare il match a causa di uno sbaglio di persona dell’arbitro Marini che lo confonde con Chiosa, reo di aver colpito Giosa in area, e lo espelle. Avellino in dieci ma prima frazioen di gioco che finisce con l’Avellino ancora in attacco alla ricerca del vantaggio. Tesser nell’intervallo modifica l’assetto della squadra in relazione all’espulsione con Pucino e Gavazzi al posto di Mokulu e Insigne. La pioggia copiosa però rallenta il gioco dell’Avellino ed è il Como a rendersi pericoloso in due occasioni con Ganz e Lanini ma prima Jidayi e poi Frattali ci mettono una pezza. Nica, subentrato a Pisano, ci prova dalla distanza e sul finire e Gavazzi a concludere con il portiere avversario al tappeto ma in entrambi i casi c’è poca precisione.

Le azioni salienti del match:

2′ La prima conclusione della gara porta la firma di Gigi Castaldo: tiro debole e centrale neutralizzato da Crispino

6′ BLACK OUT DIFENSIVO, AVELLINO SOTTO. Basha gela i lupi: cross dalla sinistra, l’albanese ci mette la testa. Deviazione di Visconti e Como in vantaggio

12′ IL CAPITANO PAREGGIA. D’Angelo la mette dentro dopo una mischia generata da azione di calcio d’angolo. E’ 1-1

20′ Triangolazione perfetta al limite dell’area Castaldo-Insigne-Mokulu, con il belga che non riesce a superare Crispino in uscita

27′ AVELLINO IN DIECI. Rosso diretto per D’Angelo con l’arbitro che scambia Chiosa per il capitano in uno scontro in area con Giosa

55′ La pioggia copiosa rende difficile la manovra delle due squadra ma il Como si rende pericoloso con Ganz che viene anticipato da jidayi a pochi centimetri dal gol

65′ Ganz prima e Lanini poi provano a inserirsi pericolosamente in area ma Frattali è più lesto e sventa ogni pericolo

80′ Nica in azione solitaria sulla destra ci prova, converge al centro e fa partire un tiro che esce di poco fuori

90′ Partita che scivola fino alla fine senza particolari emozioni

91′ FINISCE CON LA SALVEZZA MATEMATICA DELL’AVELLINO. Partita scoppiettante fin quando la pioggia ha reso il campo scivoloso e le squadre hanno rallentato un attimo. Basta un punto per la matematica salvezza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy