Belloni punta il Cittadella: “All’andata non meritavamo la sconfitta. Ora pronti alla guerra”

Belloni punta il Cittadella: “All’andata non meritavamo la sconfitta. Ora pronti alla guerra”

Il centrocampista parla del nuovo corso Novellino e del passaggio “sbagliato” sabato per il 3a0 contro il Verona

Uno inizio stagione che lo ha visto tra i migliori, poi una leggera flessione legato all’andamento di tutta la squadra. Ora Niccolò Belloni vive la sua nuova stagione agli ordini di mister Novellino suo allenatore anche nel passato: “Quattro anni fa ero troppo giovane, uscivo dalla Primavera e il mister cercava esperienza. Ora tutto è diverso e sento la fiducia del tecnico. Sabato sono partito dalla panchina perché capitan D’Angelo garantiva maggior copertura ma quando c’è stato bisogno dell’uno contro uno ho fatto la mia parte. Il passaggio sbagliato ad Ardemagni? Potevo tirare ma ho peccato di altruismo sbagliando le misure. L’importante è il risultato finale”.
Il centrocampista parla anche della sua posizione in campo e del nuovo corso Novellino: “Destra o sinistra non fa differenza per me, dalla destra posso sfruttare il tiro mentre da sinistra sono obbligato a raggiungere il fondo e crossare. Senza nulla togliere a Toscano bisogna ammettere che mister Novellino ha trovato la giusta quadratura e ci ha dato qualcosa in più sotto l’aspetto motivazionale”.
Belloni conclude con un pensiero sulla trasferta di Cittadella: “Non meritavamo la sconfitta all’andata. Siamo pronti a fare la guerra e se riusciremo a fare una partita caratterizzata da unione e compattezza diremo la nostra sicuramente”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy