Boscaglia non si fida del Partenio: “Dovremo sacrificarci per 90′ sul sintetico”

Boscaglia non si fida del Partenio: “Dovremo sacrificarci per 90′ sul sintetico”

Il tecnico delle rondinelle presenta la sfida contro l’Avellino

L’arrivo in società di Massimo Cellino non è coinciso con un suo addio alla panchina del Brescia (si era fatto il nome di Massimo Oddo). Roberto Boscaglia è pronto ad un nuovo campionato in serie B alle guide delle “rondinelle”. Domani alle 20:30 il debutto al “Partenio – Lombardi”  contro un avversario, l’Avellino, che potrà contare su un dettaglio temuto dall’ex trainer del Novara: “Una squadra che a differenza nostra è cambiata poco, lo zoccolo duro è rimasto.”

La formazione lombarda giocherà su un campo in erba sintetica, dettaglio che Boscaglia ci tiene a sottolineare: “Quello di Avellino è un campo grande e il terreno è nuovo, sappiamo delle difficoltà che possiamo incontrare rispetto ad un campo in erba, ma per 90 minuti faremo questo sacrificio.”

Il Brescia, infine, è stato protagonista nelle ultime ore con una serie di colpi in entrata, Gastaldello l’ultimo in ordine di tempo: “Sono felice del suo arrivo così come per Meccariello e Longhi, stiamo cercando di alzare il tasso qualitativo di questa squadra e sotto questo profilo la società sta facendo un ottimo lavoro.” E aggiunge: “Sono arrivati giocatori nuovo e ci sono ancora situazioni in evoluzione… Lo sappiamo che a questa squadra manca qualcosa e la società sta ‘correndo’ per compiere gli ultimi innesti.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy