Calcio Avellino, Alessio Tribuzzi: “Con l’Atletico vittoria importante, dobbiamo ripeterci a Lanusei. Ad Avellino voglio restare a lungo”

Calcio Avellino, Alessio Tribuzzi: “Con l’Atletico vittoria importante, dobbiamo ripeterci a Lanusei. Ad Avellino voglio restare a lungo”

Le parole dell’esterno dell’Avellino dopo la vittoria con l’Atletico e in vista della gara con il Lanusei

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

L’Avellino ha battuto l’Atletico SFF per 1-0 in una gara maschia, dura, cattiva, sfociata in un finale turbolento e in una rissa. figlia evidentemente di qualche ruggine dell’andata. Ma l’importante era il successo e i 3 punti, anche se il Lanusei non ha rallentato la sua marcia e resta a +10.

Ospite ieri sera della trasmissione 0825 di Ottochannel, l’esterno dell’Avellino, Alessio Tribuzzi, ha parlato della gara, della sfida al vertice con il Lanusei e di quel gol clamoroso che stava per inventarsi.

Queste le sue parole: “Oggi era una gara difficile, molto insidiosa. Affrontavamo una squadra con un allenatore cambiato qualche settimana fa, è una squadra che gioca bene a calcio. Noi venivamo da una settimana tesa, carica, ma abbiamo avuto una bella reazione e abbiamo vinto con merito. Abbiamo saputo soffrire. Oggi dovevamo vincere, o con le buone o con le cattive. Potevamo chiudere il match prima, ma vanno bene i 3 punti. La mia gara è stata buona, sono felice, peccato per quella traversa che sarebbe stato un bel gol, ma non importa, l’importante è l’1-0 e continuare così”. 

Una battuta poi con la ragazza Ludovica, visto la famosa scena di Tommasone sul ring: “Fare come Tommasone? No, è troppo presto, anche se è stata una scena stupenda. Ludovica mi sta aiutando tanto quest’anno perchè mi ha seguito qui ad Avellino e senza di lei sono certo che avrei avuto qualche problema in più, quindi sono felice di averla accanto. Ad ogni gol, le dedico con una L la marcatura, vado sempre da lei in tribuna”. 

Tornando alla partita, alcune parole al parapiglia finale con Sforzini protagonista: “Io a fine partita stavo andando sotto la curva per ringraziare i tifosi. Poi non ho visto nessuno affianco a me e mi sono girato e ho visto questa rissa. Rivedendo il video non mi sembra che Nando dia una testata a qualcuno, peccato. Vedremo ora l’entità della squalifica. Io cerco di migliorarmi settimana dopo settimana negli allenamenti. Non è solo un detto quello che si sente spesso, cioè, le partite si vincono negli allenamenti, la domenica si devono raccogliere solo i 3 punti. E’ così, l’allenamento è tutto e io cerco di dare tutto. Lanusei? Sarà una bella partita, loro stanno facendo un campionato straordinario e faccio loro i miei complimenti. Noi andremo lì, a fare la nostra partita, proveremo a fare risultato sapendo che il Lanusei è una grande squadra e che sta meritando il primo posto. Ora sta a noi dimostrare la nostra forza e accorciare le distanze”. 

Infine parole sui tifosi: “Sono fantastici, non hanno bisogno di mie parole di elogio per far capire la loro grandezza. Io ad Avellino sto benissimo, ho fatto una scelta che per ora mi sta rendendo felice e rifarei tate volte. La speranza è fare un campionato diverso l’anno prossimo e riportare questa squadra al vertice. Nelle giovanili della Roma ho conosciuto un ex avellinese Riccardo Marchizza, è un amico, sta facendo bene e gli auguro il meglio”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy