Calcio Avellino – Bruno Iovino: “L’Avellino ha le carte in regola per essere ammesso in C. Molti club si escluderanno da soli”

Calcio Avellino – Bruno Iovino: “L’Avellino ha le carte in regola per essere ammesso in C. Molti club si escluderanno da soli”

Le parole dell’ex dirigente di Avellino e Nocerina che parla del caos in Serie C e delle riammissioni dei club dalla D

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Ancora una giornata infernale per la Serie C che ha visto emanare nuove penalizzazioni per 5 club, un record assurdo mai accaduto in tanti anni. E’ il segnale di un calcio malato e di regole da cambiare. E quanto sta accadendo ora, è solo l’antipasto di un’altra estate incredibile che il calcio italiano vivrà, dopo quella scorsa che ha visto protagonista, suo malgrado, l’Avellino.

Avellino che potrebbe essere di nuovo protagonista, nel caso non arrivasse la promozione in Serie C sul campo e dovrà quindi affidarsi al ripescaggio o alla riammissione (chiamatela come volete). A parlare di questo, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, un ex dirigente dell’Avellino, intenditore di carte e vicende federali e impegnato per l’organizzazione delle Universiadi 2019. Bruno Iovino, ha analizzato questa caotica situazione in Serie C e ha ammesso come per i lupi ci siano ottime possibilità di tornare in Serie C, visto che molte squadre si auto elimineranno

Queste le sue parole ai microfoni di RPN: “Il botta e risposta Ghirelli-Sibilia? Entrambi hanno in un certo modo ‘tutelato’ i propri club di riferimento. Di certo la situazione in Lega Pro non è bellissima e sul tavolo c’è anche la questione del format con due gironi da 20. Si dovrebbe piuttosto tornare al semiprofessionismo, solo così dal punto di vista organizzativo in molti potrebbero respirare. In questo momento, nel caso specifico, per l’Avellino non dovrebbero esserci problemi per l’eventuale ammissione in C, ma bisogna capire se e quando si deciderà su format e regole. I paletti sono più severi, molti club potrebbero ‘escludersi da soli’, c’è da rivedere probabilmente anche l’entità delle fideiussioni e ci saranno anche meno retrocessioni. Poi c’è la questione delle strutture. Insomma un caos assurdo, che porterà a una nuova estate caldissima. Detto ciò, i playoff in D si faranno, e sono convinto che per tanti motivi l’Avellino ha le carte in regola per andare in C”.

Parole, poi, visto che è nel comitato organizzatore, sui lavori alle Universiadi 2019: “Si sta procedendo bene, manca sempre meno all’evento e ci stiamo muovendo alla grande. Siamo stati a controllare lo stato dei lavori nei cantieri, anche ad Avellino, al Partenio e al PalaDelMauro, e siamo soddisfatti. C’è ancora un bel po da fare ma la direzione è quella giusta”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy