Calcio Avellino, Bucaro: “Primo tempo eravano troppo lenti, tanto possesso palla. Cambio di modulo incisivo”

Calcio Avellino, Bucaro: “Primo tempo eravano troppo lenti, tanto possesso palla. Cambio di modulo incisivo”

Le parole di Giovanni Bucaro dopo la gara tra Avellino e Flaminia

di Michelangelo Freda, @m_freda21

In conferenza stampa, a margine della vittoria casalinga contro il Flaminia, Bucaro incontra la stampa biancoverde per commentare la gara.

“Mi è piaciuto l’ultima mezz’ora ora dove abbiamo cambiato il ritmo partita. Non mi è piaciuto il primo tempo dove eravamo lenti e prevedibili. Le squadre si chiudono e se non velocizzi non riesci a sbloccare la partita. Sicuramente avevamo sempre il possesso ma eravamo prevedibili. Al di la degli uomini e del modulo modificato ad inizio secondo tempo, se fai poco non riesci a trovare la via del goal. Abbiamo fatto una trasferta difficile in quel di Lanusei, abbiamo sprecato molte energie. Per necessità dovevamo cambiare qualcosa. All’inizio abbiamo fatto ben poco come squadra. Per la doppia punta in avanti siamo stati più incivisivi, se alziamo il ritmo riuscito ad esser molto più forti.

Possiamo esser più pericolosi con gli uomini in avanti, con questo modulo abbiamo ottenuto punti, ma non è fondamentale ai fini del risultato. Dobbiamo fare delle scelte con staff medico e preparatori, ed ogni gara è una storia a se. Con Alfageme dobbiamo valutare bene la posizione in campo. Alfageme è un generoso ed aiuta tutta la squadra.”

Sulle verticalizzazioni e sugli scarichi della difesa al portiere: “Sulle verticalizzazioni lavoriamo molto meno sul giro palla sterile, oggi è avvenuto esattamente l’opposto. Ci sono situazioni dove può giocarla di piu altre di meno, anche Baresi la spediva in fallo laterale invece di rischiare il passaggio verso i compagni. Abbiamo avuto difficoltà a fare i cambi di gioco anche per il vento che spostava il pallone. Pepe non sta malissimo fisicamente, oggi è capitato in un primo tempo dove abbiamo giocato tutti sotto le nostre possibilità. “

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy