Calcio Avellino, Franco Da Dalt: “Noi ci crediamo, vogliamo regalare una gioia ai tifosi”

Calcio Avellino, Franco Da Dalt: “Noi ci crediamo, vogliamo regalare una gioia ai tifosi”

Le parole del centrocampista argentino che suona la carica in vista di questo rush finale dei lupi in campionato

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Mancano 8 giornate alla fine del campionato di Serie D, girone G, 8 giornate da vivere col fiato sospeso. Il canovaccio sarà uno: il Lanusei lepre da rincorrere e le inseguitrici a sperare che possa scivolare. Ma soprattutto non deve scivolare chi insegue.

L’Avellino nelle ultime gare ha dimostrato di essere in palla e nella condizione ideale per la rimonta finale. Ora occorre solo crederci. A suonare la carica uno degli elementi più positivi dei lupi, Franco Da Dalt. Il centrocampista argentino è stato intervistato dal quotidiano “Il Roma” ed ha parlato della sua avventura in Irpinia e dell’obiettivo di vincere il campionato e di far gioire i tifosi.

Queste le parole di Franco Da Dalt: “Se giochiamo come domenica con il Castiadas non ce n’è per nessuno, fidatevi, siamo una squadra competitiva e possiamo vincere il campionato. Non possiamo deludere i nostri tifosi, loro sono importanti per noi, sono calorosi, ci hanno sempre sostenuto e hanno sempre fatto sentire il loro supporto, anche quando abbiamo faticato e ora sta a noi premiarli con le vittorie”. 

Franco Da Dalt parla anche della sua storia e della scelta dell’Avellino: “Sin da piccolo la mia passione è stata sempre quella sfera rotonda. Se all’inizio era solo un gioco, poi è diventato un vero e proprio lavoro, un lavoro che svolgo con passione, dedizione, professionalità e tanti sacrifici anche perché ho un bambino di pochi mesi ed una compagna straordinaria che ringrazio perché mi è sempre vicina. La scelta di Avellino? Non ho esitato un solo istante, Avellino è una piazza importante per il panorama calcistico italiano e anche se ora è in SerieD non importa. Sono orgoglioso di poter giocare per questo club glorioso. Quando a dicembre il mio procuratore mi ha detto che c’era l’interessamento dell’Avellino non stavo più nella pelle. Ho trovato un gruppo fantastico una società eccellente ed uno staff preparatissimo. Sto benissimo, mi trovo alla grande e siamo ancora in lotta per il campionato e da qui alla fine venderemo cara la pelle e suderemo sette camice per arrivare all’ obiettivo finale, cioè cercare di vincere il campionato. Il Lanusei sta facendo bene, non perde colpi, ma noi dobbiamo vincerle tutte e dargli pressione fino alla fine. Ad Avellino sto bene e mi auguro di restarci a lungo perché come dicevo prima ho trovato l’ambiente giusto per me. E che dire crederci fino alla fine e soprattutto forza lupi”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy