Calcio Avellino, Giovanni Bucaro: “Dobbiamo ripartire da dove abbiamo lasciato. Vis Artena gioca calcio propositivo”

Calcio Avellino, Giovanni Bucaro: “Dobbiamo ripartire da dove abbiamo lasciato. Vis Artena gioca calcio propositivo”

Giornata di conferenze stampa di presentazione al Green Park Hotel sia per il basket per il calcio Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Dopo Vucinic, al Green Park Hotel parla anche Giovanni Bucaro. Il tecnico dell’Avellino, dopo l’amichevole con la Lupo Fidelis di ieri, parla alla stampa sul momento della sua squadra che dopo 3 settimane di sosta, finalmente, torna in campo.

Ad affrontare i lupi sarà la Vis Artena, a Colleferro domenica alle 14.30. Questa l’analisi del tecnico biancoverde: “Sosta un pò troppo lunga, però finalmente si torna in campo. Mi aspetto delle risposte importanti e sarà una settimana importante che potrà decidere le sorti del campionato. Davanti c’è un Lanusei che scappa via, ma noi dobbiamo pensare a noi e non vedere agli altri. Dobbiamo vincere le nostre partite per onorare la nostra maglia e onorare i tifosi e poi tirare le somme senza rammarico. Sforzini? Potrebbe essere una soluzione, abbiamo un altro allenamento da fare e valuterà. Nando sta bene, siamo contenti e sarà una grande alternativa per noi. Vucinic ha detto ciò che non ti uccide ti fortifica, noi ne usciamo uccisi o fortificati dal fatto che il Lanusei vince sempre? Spero possa essere la seconda e cioè che ci ha fortificato la cosa che il Lanusei non perde colpi. Chiaro che bisogna fare i conti a fine anno, ma vedremo. L’astinenza alla partita è stata tanto, la squadra sta bene, chiaro che ci è mancata la tensione alle gare e questo potrebbe essere un fattore e un’arma a doppio taglio. La Vis Artena è una squadra che gioca bene, fa del calcio propositivo, è spensierata perchè è salva da settimane e quindi possono giocarsi la loro partita senza tensioni con noi. Lanusei gioca dopo o prima di noi? Si disturba, però il calcio è cambiato e ci adeguiamo. Andrebbero un pò cambiati i regolamenti, anche sul fatto dei rinvii, bisogna dare delle regole più precise e che tutti si adeguano. Ho letto anche il fatto delle righe del campo, che la società deve chiedere una deroga per aggiustarle e mi sembra assurdo visto che abbiamo giocato in campi assurdi e criticare il Partenio, per due righe storte, ma in un campo sintetico di ultima generazione, mi sembra davvero clamorosa. Dondoni? Soffre di questa infiammazione al pube, ti può passare presto, ma non è ancora al 100%, in una delle tre gare ravvicinate credo che riposerà. Domenica mi aspetto un impatto importante e un approccio determinato al match, come a Castiadas. Il campo? Ripeto, ci sono dei campi assurdi in questo girone, non è il massimo nemmeno a Colleferro ma ci dobbiamo adattare a tutte le situazioni”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy