Calcio Avellino, Walter Schachner: “Avellino? Ricordi stupendi, primo anno fantastico, il secondo anno si ruppe qualcosa”

Calcio Avellino, Walter Schachner: “Avellino? Ricordi stupendi, primo anno fantastico, il secondo anno si ruppe qualcosa”

Le parole dell’ex attaccante dell’Avellino, che ha parlato in vista della gara tra Napoli e Salisburgo di Europa League

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Il Napoli giovedì affronterà nell’andata degli ottavi di Europa League il Salisburgo. Nelle fila austriache ha giocato, nel 1991, un attaccante che in Serie A ha fatto benissimo ed è ricordato bene anche ad Avellino, ovvero Walter Schachner. L’austriaco, ex tra le altre di Avellino, Cesena e Torino, ha segnato 48 reti in Serie A, in Irpinia ha giocato dal 1986 al 1988. Due stagioni contrastanti: la prima vide il record dei lupi in Serie A, con il nono posto, la seconda la clamorosa retrocessione in B.

Il baffo austriaco, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, sulla gara tra Napoli e Salisburgo ed ha parlato anche della sua avventura ad Avellino. 

Queste le sue parole: “Il nostro campionato non è così di alto livello come quello tedesco, però l’anno scorso il Salisburgo ha battuto il Borussia Dortmund e la Lazio, in Europa è una squadra che cambia faccia. Tuttavia, credo che il Napoli sia troppo forte. Dabour è un grande centravanti, molto bravo, un serpente d’area di rigore che riesce sempre a sfruttare i palloni dalle fasce. Sì sono stato in Campania, ad Avellino. Ricordi bellissimi, il primo anno facemmo benissimo, arrivando noni, poi nel secondo anno qualcosa si ruppe e andarono storte tante cose e retrocedemmo. Ricordo di aver giocato qualche volta contro Maradona. Il Napoli non mi ha mai cercato, devo essere onesto. Ora so che anche i lupi sono in Serie D, come il Cesena e mi spiace molto, perchè sono piazze che meritano altre categorie e spero possano tornare presto in alto”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy