D’Angelo: “Settimana difficile, le contestazioni arrivano nello spogliatoio. Godiamoci questa vittoria ma…”

D’Angelo: “Settimana difficile, le contestazioni arrivano nello spogliatoio. Godiamoci questa vittoria ma…”

Il capitano parla del momento particolare che sta vivendo l’ambiente biancoverde e fa una dedica speciale

Capitan D’Angelo con un tiro sporcato dalla difesa avversaria ha regalato altri tre punti pesanti all’Avellino che capitan D’Angelo commenta cosi: “Una partita molto dura sotto diversi aspetti. Sapevamo che non era facile anche perchè tutte le contestazioni arrivano nello spogliatoio e quindi si fa difficile. Ora abbiamo il sorriso anche se non abbiamo giocato una grandissima partita. Siamo contenti anche se tante cose non sono andate bene. Dobbiamo capire dove sbagliamo e imparare in fretta perchè questo campionato è difficile e non possiamo concedere nulla”.

Il capitano si sofferma anche sulla panchina iniziale insieme a Castaldo e a cosa significare giocare in questa piazza: “Giochi o non giochi l’importante è essere pronti. Questo deve essere lo spirito di tutti. Le contestazioni li possiamo spegnere solo attraverso le prestazioni. La gente qui ad Avellino non ti aspetta, siamo una squadra giovane ma bisogna stare sul pezzo e non pensare al da farsi ma rimboccarsi le maniche. Ora ci vuole maturità per affrontare il resto della stagione e non pensare di aver vinto questa partita e abbassare la tensione, di giocare partite fuori o in casa ma bisogna solo pensare che in ogni match ci sono punti pesanti da guadagnare”.

Il calciatore chiude sulla dedica a suo padre che in settimana è stato vittima di un’aggressione nella sua Ascea: “Succedono cose da pazzi ma meglio non parlarne. Dico solo che Dio è grande e dedico il gol e la vittoria a mio padre”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy