De Zerbi choc contro Auteri: “Mi piacerebbe essere preso a schiaffi come lui”

De Zerbi choc contro Auteri: “Mi piacerebbe essere preso a schiaffi come lui”

Il tecnico del Foggia lancia complimenti ironici all’allenatore del Benevento. La sfida continua e lui sbotta: “Mi piacerebbe essere come lui, preso a schiaffi negli spogliatoi e perdente con 5 gol presi contro un esordiente”

La vittoria che consacra il Foggia al secondo posto nei play-off. Una speranza per la B, ma Roberto De Zerbi, tecnico dei satanelli, a fine gara sbotta contro Tano Auteri, allenatore del Benevento fresco vincitore del girone C di Lega Pro. E al termine della sfida vinta contro la Juve Stabia, lancia accuse ironiche al suo collega. “Voglio fare i complimenti ad Auteri perchè ha vinto il campionato. Mi piacerebbe essere come lui. Vorrei tanto arrivare a 56 anni come ha fatto lui, vorrei arrivare a quella età ed aver fatto la sua carriera. Allenare le squadre che ha allenato lui e affrontare anche un esordiente come me e prendere 5 gol”. Il duello alla distanza continua. Ma l’affondo è ironico e non ha bisogno di interpretazioni. “Vorrei e sogno una carriera come la sua. Sogno che un mio giocatore mi mandi a quel paese e si rivolga a me con pesanti parolacce mentre sono in panchina. ma la cosa che sogno di più è che qualcuno mi prendesse a schiaffi nello spogliatoio come è successo a lui. Auteri è il mio esempio. Sogno un giorno di essere come lui”. Si attende ora la replica di Auteri. Arriverà? E’ duello a colpi di dichiarazioni. Attendendo quelle dell’allenatore del Benevento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy