Esclusiva – Abodi contro i cori discriminatori al Partenio: “Uguali a violenza fisica”

Esclusiva – Abodi contro i cori discriminatori al Partenio: “Uguali a violenza fisica”

Il presidente della Lega di serie B risponde ad un tweet del collega Santosuosso e prende posizione in merito ai cori di ieri al Partenio dei tifosi gialloblu

La Lega di serie B aveva condannato l’attacco contro il presidente del Verona calcio Maurizio Setti nel pre gara di Avellino Verona. Una condanna dura che in serata arriva da parte di Andrea Abodi anche in riferimento ai vergognosi cori intonati al Partenio dai tifosi gialloblu contro il popolo irpino (leggi qui). Il Presidente della Lega di serie B rispondendo ad un messaggio del collega Massimiliano Santosuosso che chiedeva “di condannare anche i cori terremotati a lungo sentiti durante Avellino-Verona” prende una posizione chiara e netta: “Totalmente d’accordo. La violenza verbale, a partire da quelle frasi, è da condannare come quella fisica. Senza giustificazioni”. Il numero uno della Lega di B oltre a precisare che non ci sono “giustificazioni all’aggressione avvenuta sabato ad opera di delinquenti” svela anche che “nel 1980 dopo il terremoto è stato in Irpinia”. Ora si attende la decisione del Giudice Sportivo che dovrà considerare tutto e prendere provvedimenti. Ma intanto una cosa è chiara. Da oggi la discriminazione territoriale non sarà più accettata.

16640679_1431162933584552_6176881632611020942_n

index

WhatsApp Image 2017-02-13 at 00.08.08

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy