ESCLUSIVA – Avellino calcio, salta l’affare Galantini. Il rammarico del portiere: “Ad Avellino sarei venuto a piedi. A luglio…”

ESCLUSIVA – Avellino calcio, salta l’affare Galantini. Il rammarico del portiere: “Ad Avellino sarei venuto a piedi. A luglio…”

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Vi avevamo raccontato in anteprima i motivi che stavano progressivamente allontanando il portiere classe 1999 dell’Atletico Damiano Galantini dall’eventuale approdo in biancoverde e in serata la trattativa tra l’Avellino e il club laziale si è arenata in maniera definitiva. A confermarlo in maniera esclusiva al nostro portale sono i diretti interessati, cioè lo stesso Galantini e il suo agente, Giacomo Evangelisti. Il procuratore del ragazzo ha espresso tutta la sua delusione per la fumata nera, specificando i motivi che hanno spinto l’Atletico a dire di no alla richiesta dei lupi. “Purtroppo l’operazione Galantini non si può concludere” – ha spiegato Evangelisti – “abbiamo fatto di tutto per portarla a termine, già eravamo d’accordo su tutto con il direttore Musa, ma purtroppo il SFF Atletico non ha trovato un sostituto adeguato e a pochi giorni dalla chiusura del mercato, ha deciso di non lasciar partire il ragazzo per non rischiare di restare scoperti. Spero di poter riaprire il discorso nella prossima sessione di mercato e di poter discutere con Musa un contratto professionistico, perchè mi auguro che questa società possa tornare dove merita, nel professionismo”. Alle parole dell’agente hanno fatto eco quelle dell’estremo difensore classe 1999.

Ovviamente Galantini ha espresso tutto il suo rammarico per quella che poteva essere un’occasione di crescita importante per la sua carriera: “Mi dispiace molto che l’operazione non sia andata in porto, avevo la valigia pronta e sarei venuto anche a piedi (ride, ndr). In questi giorni ho ricevuto tanti messaggi da parte di voi giornalisti, ai quali ho preferito non rispondere perchè lo ritenevo prematuro prima che si chiudesse tutto, e soprattutto dai tifosi che mi stavano facendo sentire già a casa”. Come il suo agente, Galantini non ha però chiuso le porte ai lupi, augurandosi anzi di poter finire ad Avellino magari già nella prossima estate: “Sfuma questa grande opportunità per me, ma sono motivato a fare bene qui fino alla fine della stagione e spero che il telefono del mio agente squilli di nuovo perchè la mia disponibilità verso l’Avellino non tramonta di certo qui. Ringrazio pubblicamente tutti quanti per l’affetto e la stima mostrata in questi giorni”. Sfumata l’ipotesi Galantini, per l’Avellino arriva ora il tempo delle valutazioni. Si resta così dando fiducia a Pizzella, che sarà chiamato al primo test contro la Lupa Roma, o si torna sul mercato per trovare un numero uno under?

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy